Resta in contatto

News

Serie A, il poker delle 19.30: la Lazio (cinquina) aggancia l’Atalanta a quota 75 (ma resta quarta)

lazio

Il Verona regge benone un tempo, con l’Aquila a salvarsi su rigore (al Var), ma nella ripresa palo, due deviazioni e un altro rigore dicono Lazio

A Verona tra Hellas e Lazio (5-1 capitolino alla fine) il pari sembrava di rigore, salvo flessione dei padroni di casa (a 46 con Bologna e Parma). Apre al 39′ Amrabat per il fallo di Luiz Felipe su Zaccagni, risposta di Immobile dopo l’intervento del Var (la carica è di Lazovic) al 6′ di recupero della prima frazione. Al rientro in campo, occasioni per Acerbi (4′) di testa (a lato) su cross di Anderson spondato da Milinkovic-Savic, Lazovic (5′) che si vede il cross deviato sul legno da Luiz Felipe e quindi il paio di troppo per l’Aquila, ora a 75 punti al terzo posto (ma gli scontri diretti sono favorevoli ai nerazzurri) con l’Atalanta: sul calcio franco del serbo nemico (11′) è il prestito bergamasco Matteo Pessina a ingannare il suo portiere, sulla conclusione di Correa (18′) il difensore turco Günter. Poker sporco al 39′ com Immobile, a giro e aiutandosi col legno, sul la di Jordan Lukaku, e cinquina del napoletano (capocannoniere di A a 34 gol) sempre dagli 11 metri per atterramento del portiere (in prestito indovinate da chi…) Boris Radunovic al 95′.

CAGLIARI-UDINESE 0-1. Zebrette avanti già al 3′ scarso con la deviazione di Okaka sul pallone dalla destra di Stryger Larsen. De Paul (18′ e 26′) potrebbe raddoppiare grazie alle manovre di Sema da mancina sparando però addosso a Cragno, Joao Pedro manca il pari (28′) su punizione tirando debolmente sul palo di Musso, poi a 6′ dalla pausa il bis di Lasagna, servito dall’argentino, viene annullato per fuorigioco. Nel recupero del primo tempo ancora De Paul e Simeone sfiorano; nella ripresa, l’atalantino (dentro al 54′ per Lykogiannis) Federico Mattiello (24′, parata di Musso) e di nuovo il Cholito, sull’asse Nandez-Joao Pedro (36′), vanno vicini al punticino che però non arriva. Incredibile l’errore del solitario brasiliano al 94′ su cross del compagno di linea. I friulani, vittoriosi in casa con la Juve nel turno precedente, agganciano i sardi a 42 e sono salvi.

ROMA-FIORENTINA 2-1. Giallorossi (quinti a 64, +4 sul Milan, Europa League ai gironi salvo sorprese) avanti su rigore con Veretout al 45′ (contatto Lirola-Bruno Peres) in un finale di prima metà concitatissimo. Palo dopo 2′ di Pezzella al volo su punizione di Pulgar, annullato il gol di Mancini al 3′ di extra time su punizione del precedente per fuorigioco. Tutto a ruota della clamorosa occasione del vantaggio viola sprecata da Kouamé (40′) addosso al compagno Ghezzal su palla di Chiesa. Nei secondi 45′ pari di Milenkovic in svettata (9′) sugli sviluppi del corner di Pulgar, palo di Mkhitaryan al ventesimo e contestatissimo penalty numero 2 per il presunto fallo del portiere Terracciano su Dzeko durante la ribattuta a rete del bosniaco: ancora Veretout spiazza (42′) il guantato ospite per rimettere il naso avanti. Toscani sempre dodicesimi a 42.

SPAL-TORINO 1-1. Dopo tre chances non sfruttate dall’ex atalantino Simone Zaza nel primo tempo e il tiro di Belotti (36′) a fare la barba al palo, mentre di qua è pericoloso solo Cionek (a lato di poco) al 34′ su apertura di Andrea Petagna, nella ripresa Verdi (12′) la mette all’incrocio di sinistro su imbucata di Rincon. 1-1 firmato dall’ex atalantino Marco D’Alessandro a dieci dal 90′ in diagonale grazie al recupero di Dabo su Meité. Ferraresi a 20 punti (-4 dal Brescia, già in B entrambe), Torino quintultimo a 39.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Che tu sia un dipendente pubblico del settore pubblico o privato, lavoratori autonomi, artigiani, commercianti, lavori in qualsiasi settore di..."
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Che tu sia un dipendente pubblico del settore pubblico o privato, lavoratori autonomi, artigiani, commercianti, lavori in qualsiasi settore di..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Gosens aveva difeso il Papu. Aspettavano solo l'offerta giusta per cederlo"

Altro da News