Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Atalanta-Psg, il sindaco Gori: “L’impossibile non esiste, spero che da settembre i tifosi tornino allo stadio”

coronavirus

Il primo cittadino, grande appassionato del gioco nerazzurro, elogia l’allenatore Gian Piero Gasperini, cittadino onorario di Bergamo

Riparte dal pubblico il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, per parlare di Atalanta, dalla sua gente costretta a lottare contro il virus e a guardare le partite della sua squadra del cuore dalla tv: La speranza è riavere i tifosi allo stadio da settembre, magari gradualmente. E da atalantino, è stato un peccato vedere la nuova Curva vuota: vuol dire che, quando sarà il momento, il pubblico sarà più carico del solito”, rivela nell’intervista a La Gazzetta dello Sport.

SEMIFINALE.Alla Semifinale non ci penso, sono scaramantico. So che la tifoseria, anche scherzando, chiede addirittura di vincere la Champions, ma veramente: non dico altro. A parte una cosa: l’impossibile non esiste. E l’Atalanta ha spesso realizzato dei sogni incredibili. Avanti così, con la nostra solita e vincente umiltà”.

PAPU E GASP. Il mio preferito è il Papu, ormai è risaputo: penso e spero che possa essere decisivo pure in una sfida di questo livello. E non dimentico Zapata, Pasalic e gli esterni. Quando loro girano al top, possiamo vincere contro chiunque. In Italia nessuno gioca come l’Atalanta, che non rinuncia mai a fare la partita. L’attacco è strepitoso, tutti corrono nel modo corretto. Con Gian Piero siamo diventati una squadra stabilmente da Europa, ora siamo addirittura tra le migliori otto della Champions. Sarò di parte, ma per noi bergamaschi è il migliore in assoluto”.

SCUDETTO. “L’emozione e l’essere tifoso non sono aspetti razionali, sognare non è vietato. Tuttavia, non esageriamo: i calciatori, il mister e la proprietà hanno sempre avuto la testa sulle spalle. Detto ciò, ormai l’Atalanta è un punto di arrivo”.

I PERCASSI. “In passato abbiamo sofferto quando i più forti andavano via. Da un po’ lo scenario è cambiato: la famiglia Percassi ha tenuto duro mantenendo alto il livello della rosa, cedendo solo di fronte a proposte irrinunciabili. Penso a Gomez, Ilicic e Zapata, ancora con noi. Talvolta l’ambizione sportiva, legata magari al denaro, può incidere, ma credetemi: a Bergamo si sta veramente bene”.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News