Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Vendere Malinovskyi per comprare il vice Ilicic: follia?

crotone-atalanta

Ruslan Malinovskyi, secondo alcune fonti autorevoli, sarebbe considerato sacrificabile dalla dirigenza atalantina. Il vice Ilicic è la priorità assoluta

Se sarà Manor Solomon (’99) o il mancino Taison Barcellos Freda dello Shakhtar, oppure ancora Jeremie Boga (’97) del Sassuolo o l’accreditatissimo Florian Thauvin (’93, sinistrorso pure lui) del Marsiglia, non si sa. La certezza del giorno dispensata da Tuttomercatoweb è il sacrificio di Ruslan Malinovskyi per poter finalmente accontentare il tecnico Gian Piero Gasperini nella richiesta ormai annosa di avere a disposizione per la sua Atalanta un vice di Josip Ilicic.

VENDERE MALINOVSKYI PER IL VICE ILICIC. Per il jolly ucraino, reduce da una stagione ottima con 9 palloni nel sacco tra cui il rigore illusorio nella tana del Manchester City in Champions League, il cambio di strategia al calciomercato della dirigenza di Zingonia sarebbe insomma fatale. Serve una plusvalenza anche non troppo pretenziosa per liberare capitali spendibili in attacco: ala o seconda punta non importa, richiesti estro, fantasia, tecnica, movimento, assist e gol. Una figura incarnata da giocatori italiani come Matteo Politano e Simone Verdi, o ancora da ex del Gasp come Iago Falque. Ma il mercato interno è asfittico, nessuno vuol favorire la Dea.

MALINOVSKYI OUT: LE CIFRE. Il Genk per il mancino classe 1993 ottenne l’estate scorsa circa 13,7 milioni più il 25 per cento sulla futura rivendita, quindi l’affare in uscita si potrebbe idealmente chiudere da qualche parte tra i 25 e i 30. In un’annata spesa spesso con la formula dei due trequartisti, le geometrie e la capacità di inserimento e tiro anche da fuori di Malinovskyi hanno fatto comodo, anche se nel quarto di finale a Lisbona col PSG non è mai entrato veramente in partita. Sarà, ma a noi sacrificarlo sull’altare delle coperture per l’esborso pro vice Ilicic dopo una sola stagione sembra una follia bella e buona. Anche perché i soldi non mancano affatto.

62 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

62 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News