Resta in contatto

News

Da Pisani a Bonaventura: auguri a Bongiorni, il mago dei talenti

Compie 73 anni Antonio Bongiorni, l’osservatore-dirigente del Margine Coperta. Tanti talenti scoperti: Pisani, Rossini, Pazzini, Montolivo e Bonaventura

Federico Pisani, Fausto Rossini, Biagio Pagano, Tiberio Guarente, Michele Marconi, Matteo Gentili, Giampaolo Pazzini, Riccardo Montolivo e Giacomo Bonaventura. Solo alcuni, tra i più noti a Bergamo, dei talenti scoperti da Antonio Bongiorni, 73 anni oggi, domenica 6 settembre, osservatore tra gli osservatori, super-dirigente per 28 anni del Margine Coperta, società satellite cui l’Atalanta deve tantissimo in quota giocatori e plusvalenze nel corso dei decenni. Ora come ora, il festeggiato di oggi fa il capo scout del settore giovanile del Seravezza.

BONGIORNI, DAL CAMPO AI TALENTI. Nato a Massa il 6 settembre 1947, Bongiorni, ala sinistra guizzante da giocatore, dal 1966 al 1980 gioca con Sarzanese (sotto la guida di Corrado Orrico), Anconitana, Reggina, Avellino, Massese, Lucchese e Spezia. Assaggi di Atalanta e Bergamo ante litteram: compagno di Beppe Savoldi nella Nazionale militare, a San Benedetto del Tronto ritrova Nedo Sonetti, già compagno (stopper) sullo Stretto e suo allenatore nel Levante ligure. La carriera da dirigente e scopritore di talenti inizia lì, e il resto è storia, a Massa e Cozzile (Pistoia), nella Valdinievole, dove svezza anche Ighli Vannucchi. Tanti auguri.

BONGIORNI E CARNASCIALI, AUGURI PER DUE. Il 6 settembre è anche il giorno delle candeline per Daniele Carnasciali, che anche se molti non se ne ricorderanno spiccò il volo da terzino destro proprio in nerazzurro. Arrivando ragazzo dalla Sangiovannese, il club di San Giovanni Valdarno dove ha avuto i natali nel 1966, e vincendo nella Primavera di Nado Bonaldi il Trofeo Dossena nel 1985 (secondo di una serie societaria ferma a 6) battendo Juventus (8-7 ai rigori), Como (3-2, doppietta di Nicola Ferrari e gol di Massimo Ruscitti) e quindi Pergolettese (1-0) in finale grazie all’acuto di Gian Mario Consonni, futuro eroe di Coppa delle Coppe by Emiliano Mondonico. Tutto qui il passo marchiato Dea: dal 1985 al 2000, una bella carriera con Mantova, Spezia, Ospitaletto, Brescia, Fiorentina, Bologna e Venezia, condita da 2 presenze in Nazionale A. Ha fatto poi per qualche tempo il diesse alla Sangiovannese. In bacheca, trofei viola: la Coppa Italia del ’96 vinta proprio ai danni dell’Atalanta e la Supercoppa Italiana.

Daniele Carnasciali

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"El Tanque" nerazzurro

German Denis

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Il Vin Diesel di Bergamo

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "è ancora sicuro di ciò che ha scritto, ora che siamo all'ultima partita di campionato?"
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

SONDAGGIO – Viste le condizioni di Zapata, cosa deve fare l’Atalanta?

Ultimo commento: "Ora una parola sola .... svecchiare per ripartire con Mr. Gasperini Forza Atalanta"

Altro da News