Resta in contatto

Approfondimenti

Mojica, dalla B alla Champions. Mercato chiuso qui?

L’esterno mancino, nazionale colombiano, in Europa finora ha giocato solo in Spagna. Dalla Liga B alla Champions League il passo è lungo. Mercato chiuso?

Ammettiamolo in premessa tutto d’un fiato per non doverci pensare più: l’aitante Johan Mojica, ultimo arrivo del mercato dell’Atalanta, come vice Gosens è un ripiego, arruolato soltanto perché l’originale, Junior Firpo del Barcellona, costava troppo. Certamente non una mossa da Champions League, perché il classe 1992 connazionale di Duvan Zapata e Luis Muriel non ci ha mai giocato. Dal dominicano al colombiano, cambia quasi tutto: quattro anni di differenza, ovvero di gioventù in meno; gli orizzonti, dal riservista nella coppa dalle grandi orecchie al mancato (ri)promosso nella Liga spagnola nel Girona senza alcuna esperienza nei trofei internazionali di club. Un elemento buono per tappare un buco, quando non si è soddisfatti del cavallo di ritorno, nella fattispecie Arkadiusz Reca. In comune, il ruolo, il piede di calcio preferito e il doppio passaporto: comunitari entrambi da spagnoli.

MOJICA, DALLA B ALLA CHAMPIONS. Eppure il buon Johan Andrés Mojica Palacio è lì che deve andare a parare. A mancina, dove ha sempre percorso il campo avanti e indietro, da tuttofare dalle cifre non granitiche e anzi abbastanza discontinue. Dei 10 palloni in porta della sua carriera (180 partite da professionista, 23 assist), 9 portano la maglia del Valladolid (Girona e Rayo le altre squadre dopo la natìa Academia) in due stagioni cadette. Delle sette trascorse in Spagna, ben quattro sono state in Liga 2, la nostra serie B. Non un curriculum impeccabile, anche se chi è stato messo alla porta per fargli spazio, il polacco summenzionato, è un neo retrocesso con la Spal. Ma lo era anche Berat Djimsiti allorché fu richiamato da Benevento. E adesso fa il titolare…

MOJICA, LA SCOMMESSA DEL MERCATO. Il neo 26 atalantino, che ha scelto il numero usato di preferenza nella nazionale cafetera (9 match e 1 gol), rappresenta la più classica delle scommesse. Non sarà probabilmente nemmeno riscattato: non è futuribile, ha la stessa età dell’omologo a destra Cristiano Piccini, è un colpo dell’ultimo momento, anche se le operazioni di trasferimento dei cartellini si chiuderanno il 5 ottobre. La controfigura dell’originale che era nel mirino, come scritto sopra. L’allenatore Gian Piero Gasperini ha insistito per riempire le caselle dell’organico prima dello start del campionato e così è stato, a meno di ulteriori sorprese che però a questo punto potrebbero riguardare unicamente la sostituzione dei Matteo Pessina del caso. Se sia giusto considerare il mercato chiuso con Cristian Romero dietro, Piccini e Mojica in corsia, Aleksey Miranchuk e Sam Lammers dalla cintola in su, lo diranno il tempo e il campo, giudici inappellabili. Andasse male, ci sarebbe sempre Matteo Ruggeri, 2002 che scalpita per una fetta di gloria e soprattutto ha lavorato pressoché a tempo pieno nel precampionato.

38 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

38 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da Approfondimenti