Resta in contatto

News

Uefa, Ceferin: “Concluderemo la stagione, il calcio senza tifosi…”

ceferin

Il presidente della Uefa ha svelato il suo pensiero sulle gare a porte chiuse, sul rinvio dell’Europeo e sulla Superlega

Il presidente della UEFA Aleksander Ceferin ha parlato a Marca della ripartenza del calcio e delle competizioni internazionali, soffermandosi sui rigidi ma efficaci protocolli: “Sicuramente non è stato facile ripartire, bisognava stilare un protocollo, fare i test a tutti. Io credo che concluderemo la stagione, sebbene non dipenda solo dalla UEFA ma anche dai governi. Ad essere onesti, però, probabilmente il calcio è uno dei settori più sicuri, in nessun settore i lavoratori vengono testati con questa frequenza”.

EUROPEI 2020. All’inizio non sapevamo cosa sarebbe successo, se avessimo insistito per giocare probabilmente avremmo fatto un danno ad alcuni club campionati, non saprei dire quanti sarebbero riusciti a sopravvivere. Ovviamente la decisione è stata quella giusta. Non era una questione di priorità. Se avessimo insistito per continuare con l’Europeo, sono certo che avremmo avuto problemi e non saremmo riusciti a portarlo a termine. Allo stesso tempo, le leghe non avrebbero potuto finire le loro competizioni. Ovviamente ogni decisione comporta un rischio quando non sai cosa accadrà in futuro, ma penso che chiunque sia in carica debba prendere decisioni con coraggio. Abbiamo deciso in base a quella che pensavamo fosse la soluzione migliore”.

TIFOSI. “È difficile descrivere la sensazione che provi in uno stadio senza tifosi, è sicuramente molto triste perché il calcio appartiene ai calciatori e ai tifosi. Tutti gli altri, dirigenti, arbitri, delegati, la stampa sono una parte secondaria. Senza calciatori non può esserci calcio. Il calcio senza tifosi non può essere per sempre”.

SUPERLEGA.Per me la Superlega è fuori discussione. È il sogno di due o tre amministratori di calcio in Europa, quelli a cui non interessa la solidarietà. Non si preoccupano di nient’altro che di se stessi, danneggerebbero persino i loro club, ma probabilmente non lo sanno ancora. L’idea non è un’idea molto seria. È emerso dal trasferimento dell’ex presidente del Barcellona, ma penso che sia stata più un’idea populista o politica che un’idea seria”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Sai che novità

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Concordo!"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "Non e'stato un quaraqquaca come tanti giocatori al giorno d'oggi Grande"
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Magrin, l'ho conosciuto di persona e incontrato per caso un paio di volte nel 2001 al di fuori del "campo" persona seria e umile, mi ha colpito il..."

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Ogni sera mi addormentavo pensando la tattica e soprattutto la formazione che avrebbe mandato in campo, e devo dire che alla fine, ho imparato a..."

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Sono tifoso del Milan ma da due anni seguo l'Atalanta. Vorrei che il Milan fosse l'Atalanta. Se Atalanta e Milan giocano in simultanea guardo..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News