Resta in contatto

Approfondimenti

I 32 giorni della verità: entro dicembre l’Atalanta si gioca una fetta di stagione

gomez

10 partite in 32 giorni, la metà di mercoledì: tra campionato e Champions League, fino al 23 dicembre, per l’Atalanta è il mese della verità. Mezza stagione si decide qui

Lo Spezia, a Cesena, sabato 21 novembre, all’ora dell’aperitivo, le 18. Il Bologna di Mihajlovic al “Dall’Ara”, domenica 23 dicembre, in notturna: le 20.45. L’alfa e l’omega del nuovo ciclo da tour de force con cui l’Atalanta deciderà i propri orizzonti a breve e medio termine: il vertice della serie A da raggiungere e consolidare da un lato, il secondo posto nel girone di Champions League, cercando di sbarazzarsi dell’Ajax, attuale occupante dello scomodissimo letto a due piazze a quota 4 punti in 3 match, dall’altro.

L’ATALANTA E IL TRITTICO DELLA VERITA’. “Con lo Spezia comincia un nuovo campionato, dopo le due interruzioni per le Nazionali: tra serie A e Champions, fino al 23 dicembre si gioca ogni 3 giorni”. Gian Piero Gasperini, alla vigilia della ripresa di una serie A frammentata e dai tempi strettissimi fin dal ritiro senza ritiro, perché i suoi sono sempre rimasti a Zingonia, sa benissimo di giocarsi una bella fetta di stagione, soprattutto sui palcoscenici fuori confine. Perché nel primo trittico di una serie destinata a chiudersi alla “Johan Cruijff Arena” il 9 dicembre contro la concorrente diretta i nerazzurri devono passare dalla superpotenza Liverpool nel primo dei cinque impegni infrasettimanali sulla decina piena. Dal fatidico 25 ad Anfield Road alla partita del cuore contro il Verona dell’amico e allievo Ivan Juric, per il Profeta di Grugliasco è un attimo. Nel secondo prefestivo di fila del calcio tricolore, il 28 al Gewiss Stadium, si potranno tracciare i primi bilanci.

10 SFIDE IN 32 GIORNI: MEZZA STAGIONE. Tra i Reds e i gialloblù si scorgerà all’orizzonte il senso di una mezza stagione in via di completamento all’inizio dell’inverno, perché in casa dei felsinei nell’ultima partita dell’anno dei due lockdown saremo solo alla quindicesima giornata. Ma c’è da prendere la rincorsa soprattutto in Europa, perché lì il tempo stringe più che mai. Il mese prossimo si inaugura col possibile trappolone del Mitdjylland all’ombra di una Maresana fredda, buia e probabilmente anche ventosa: occhio a non inciampare, il bottino pieno è d’obbligo come all’andata, la cui quaterna rischia di far dimenticare ai Gasp-boys che dall’altra parte della riga di mezzo c’è comunque una squadra campione del suo Paese. Qui da noi, addirittura due di fila alle tre del pomeriggio della domenica: il 6 dicembre a Udine, il 13 ricevendo la Fiorentina.

JUVENTUS A DICEMBRE: LA PROVA DELLA VERITA’. La vera prova del nove nella massima serie è il clou nell’infrasettimanale, il 16, con la Juventus all’Allianz Stadium (18.30). Prima di chiudere al “Dall’Ara” il 2020 dello storico quarto di Lisbona il 12 agosto col PSG e delle due ondate della pandemia, ecco la Roma a Bergamo il 20 dicembre alle 18. Il girone d’andata è programmato a livello di date e orari soltanto in parte, manca il tris finale a gennaio. Il paio consecutivo in casa alle 15, il 3 gennaio col Sassuolo (15) e il 6 col Parma (come l’ultima volta: finì 5-0), poi in rigida alternanza fuori-casa Benevento, Genoa tra le mura amiche e Milan al giro di boa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Tira la bomba tira la bomba 💣 un idolo ke segno’ anche da calcio d’angolo ❤️ Grande uomo ke in via XX io ragazzino mi salutò. Come un..."

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Ogni sera mi addormentavo pensando la tattica e soprattutto la formazione che avrebbe mandato in campo, e devo dire che alla fine, ho imparato a..."
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "È stato un grande giocatore, versatile ed un ragazzo educato, corretto e sempre leader nel nostro spogliatoio...."
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il primo abbonamento in nord E c'era lui Gusto Capello lungo e corsa da cavallo"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Sono tifoso del Milan ma da due anni seguo l'Atalanta. Vorrei che il Milan fosse l'Atalanta. Se Atalanta e Milan giocano in simultanea guardo..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti