Resta in contatto

News

Un gennaio da Dea, parte il tour de force dell’Atalanta

Settantotto giorni intensi di partite che cominceranno nel primo mese del 2021 dai ritmi altissimi, tra campionato, Coppa e Champions League

Dopo essersi ricaricata con la breve sosta per le festività natalizie, l’Atalanta è pronta a rimboccarsi le maniche per farsi in quattro: da domani infatti, come analizza L’Eco di Bergamo, in 11 settimane la banda di mister Gasperini giocherà ben 15 gare di campionato, 2 di Champions con il Real Madrid e gli ottavi di Coppa in casa col Cagliari. Ma potrebbero essere anche 21 le partite se la Bergamasca si farà strada in Coppa. Insomma, la media dice 21 gare in 78 giorni: una partita ogni tre giorni e mezzo.

ALCUNE DATE. Dal 15 al 21 febbario, la Dea sarà impegnata da Cagliari al Napoli in casa, tre giorni prima di ospitare il Real Madrid (il 24 febbraio). Lunedì 8 marzo poi ecco la gara di San Siro dall’Inter e venerdì 12 la sfida interna con lo Spezia, prima dell’impresa di martedì 16 marzo a Madrid.

IL PUNTO SULLA COPPA. Quest’anno sarà importante come non mai non sottovalutare l’impegno in Coppa Italia, il 14 gennaio alle 21.15 contro il Cagliari, una scorciatoia non da poco per aggiudicarsi un posto in Europa e guadagnare un trofeo importantissimo. L’Atalanta giocherà in casa in gara unica gli ottavi e, se batterà i rossoblù, ai quarti affronterà la vincente di Lazio-Parma, con vista sulla semifinale. Contro chi? La vincente di Roma-Napoli, avversarie comunque alla portata. Inoltre le quattro partite di ottavi, quarti e semifinale si giocheranno in 4 settimane: il 14 gennaio Atalanta-Cagliari, il 27 i quarti, il 3 e il 10 febbraio andata e ritorno della semifinale. In 28 giorni si passerà da un ottavo ai nomi delle finaliste che si decideranno tutto il 19 maggio. Il  calendario è favorevole, 3 volte su 4 si giocherà a Bergamo, e quel 15 maggio 2019 ha lasciato un amaro in bocca ancora difficile da digerire.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Romero era obbligo se non sbaglio!! Gollo lo rivendi in italia magari non prenderai i 18-19 che dovevano darti gli inglesi ma a 13-15 lo vendi..."

Sondaggio: Ilicic o Malinovskyi, chi vorreste davanti con Zapata?

Ultimo commento: "Sarei più propenso a rinunciare a Ilicic, nonostante lo ritenga un fuoriclasse, quando è in palla. ..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Il giocatore non si discute... classico profilo adatto alle nostre esigenze, potenzialità mai espresse a pieno. Boga, la Dea e Gasp... un mix..."
Atalanta

La difesa, Demiral, Gasperini. Di chi la responsabilità dell’eliminazione dalla Champions?

Ultimo commento: "A mio avviso la responsabilità si deve a tanti fattori, non uno o due.. all'inesperienza di Demiral e Musso in ambito Atalanta, e che non è poco....."
miranchuk

Cosa fare con Miranchuk? Ecco il risultato del sondaggio

Ultimo commento: "Esatto sono tutti allenatori e critici Giusto sostenerlo,questo è forte vedrete,poi si gioca in 11 più i cambi,entra fa vedere la sua classe e si..."

Altro da News