Resta in contatto

Rubriche

Atalanta-Lazio, le pagelle nerazzurre

Muriel è il più vivace dei nerazzurri, Palomino fa anche peggio rispetto a mercoledì, Ilicic viaggia a fasi alterne

Dopo la sconfitta di mercoledì sera in Coppa Italia, la Lazio si rifà superando per 3-1 l’Atalanta nelmatch del Gewiss Stadium di Bergamo che segna l’inizio del girone di ritorno di bergamaschi e capitolini. Biancocelesti avanti con le reti di Adam Marusic e Joaquin Correa, i nerazzurri accorciano le distanze nella ripresa con Mario Pasalic, ma a meno otto dalla fine Vedat Muriqi chiude i conti. Questi i nostri giudizi al termine dell’incontro:

Gollini 6: sorpreso da Marusic in avvio, salva i suoi in un paio di occasioni disinnescando le conclusioni sempre insidiose di Milinkovic-Savic. Incolpevole sul raddoppio biancoceleste di Correa, qualcosa di più avrebbe potuto fare su Muriqi.
Toloi 6: fa il centrale, il terzino e all’occasione anche l’attaccante, non sempre con lucidità e precisone ma sicuramente con grande generosità.
Palomino 4.5: in difficoltà nella gara di mercoledì (conclusa anzitempo per un’espulsione), ancora di più oggi. Fatica a prendere le misure agli avanti avversari che uniscono muscoli e velocità, caratteristiche complicate di fermare con la sola fisicità.
Djimsiti 5.5: primo tempo più che sufficiente per il difensore albanese che, però, firma un’uscita disastrosa insieme a Palomino nell’azione che libera Correa e permette all’attaccante della Lazio di firmare il raddoppio.
Maehle 6: Gosens e Hateboer sono un’altra cosa, se non altro per quanto siano riusciti a fare propri i movimenti che vuole Gasperini. Il danese li sta studiando e in attesa di ripeterli come si deve mette in mostra una discreta gamba.
De Roon 5.5: la densità della mediana della Lazio e le continue verticalizzazioni del gioco lo costringono a un lavoro extra che lo porta ad andare talvolta in affanno.
Freuler 6: come il compagno di reparto soffre la buona vena dei diretti avversari. Non demerita, ma non lascia nemmeno il segno. La sufficienza ci sta, ma dallo svizzero siamo abituati a vedere prestazioni di ben altra caratura (32′ st Caldara sv).
Ruggeri 5.5: inizia con buon piglio la gara ed è protagonista di un paio di affondi con cross interessanti, ma col passare dei minuti esce da una gara per lui complicata (1′ st Malinovskyi 5: un po’ trequartista, un po’ esterno, alla fine inconcludente).
Miranchuk 5: Gasperini inizialmente gli chiede di muoversi sul centro sinistra, ma sembra quasi spaesato. Il tecnico, quindi, lo sposta sulla destra ma l’esito è lo stesso (8′ st Pasalic 6: realizza il gol più facile della sua carriera anche se non serve a nulla. Comunque bentornato).
Ilicic 5.5: catalizza tutti i palloni in zona offensiva della Dea, ma la giornata non è delle migliori e la sua prestazione non va oltre a qualche lampo e nulla più (21′ st Lammers sv).
Zapata 5: la condizione sembra buona e per questo la Lazio gli predispone una gabbia strettissima che annienta la pericolosità del colombiano, autore di qualche duello individuale e un colpo di testa scarsamente pericoloso, insomma, troppo poco (8′ st Muriel 6.5: l’uomo dei secondi tempi firma la cosa migliore nel pomeriggio dell’Atalanta con un numero su Acerbi che spiana la via del gol a Mario Pasalic).
Gasperini 5.5: l’Atalanta non gira come al solito, il tecnico prova a dare la scossa cambiando moduli e uomini, ma senza trovare una valida soluzione.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da Rubriche