Resta in contatto

Approfondimenti

Muriel mostruoso, Zapata una potenza. Nell’Atalanta alla colombiana c’è posto per Ilicic?

Assist e gol per Muriel contro il Napoli, rompighiaccio per Zapata che offre la palla del 3-1 a Gosens in combinazione col compagno. Un’Atalanta colombiana

Luis Muriel, il bomber di scorta, la scodella per il vantaggio di Duvan Zapata. Che poi, non pago della testatona perfetta per la nona sinfonia personale in campionato, azzeccando il tredici sulla ruota di Bergamo, ricevuto dal connazionale innesca superbamente il taglio del nuovo sorpasso di Robin Gosens. Assistendo all’assolo in contropiede di colui che col Napoli ha appena scritto diciassette in stagione con la quattordicesima in regular season. Sette assist l’uno, sporca decina per l’altro. Decisamente un’Atalanta alla colombiana, che piace da matti e continua a furoreggiare in area avversaria.

MURIEL E ZAPATA, PAPPA E CICCIA. Le frequenti pause di uno Josip Ilicic discontinuo, e per ciò stesso relegato in panchina a tre giorni dal clou contro il Real Madrid dopo la stessa sorte toccatagli nelle semifinali di Coppa Italia, hanno cementato l’affiatamento ed elevato all’ennesima potenza l’efficacia monstre della coppia d’attacco cafetera. Elevata ormai a soluzione preferenziale, perché col movimento perenne del Toro di Cali e le puntate secche in velocità verso la porta del Ronaldito i nerazzurri sono sempre in grado di accendere i fuochi d’artificio. I numeri parlano chiaro: 32 match su 33 per il centravanti, subentrato 6 volte più nel quarto della coccarda con la Lazio, deputato a partire decentrato a destra in compresenza del compagno, due di meno in totale e minutaggio ben più ridotto partendo dalla panchina 13 volte in A e 2 nella coppa dalle grandi orecchie.

ILICIC NELL’ATALANTA ALLA COLOMBIANA. 23 presenze con 5 palloni nel sacco e 7 assist fanno del fantasista mancino sloveno addirittura il quarto marcatore alle spalle del tedesco (8 in 28 partite), pendolino a sinistra, che punta di ruolo proprio non è. E dire che San Giuseppe, centellinato dall’allenatore Gian Piero Gasperini seppur non ai livelli scientifici di Muriel, quando è in condizione di giocare viene preso in considerazione da titolare inamovibile molto più del duo da furore alla colombiana: 6 ingressi in campo in corso d’opera equamente suddivisi tra campionato e trofeo della coccarda, 2 su 4 in Champions. Della serie: o si sveglia definitivamente o anche il riservista di Santo Tomàs gli frega il posto in pianta stabile. Anche perché con lui a pelo d’erba si costruisce, si conclude e si centra la porta di più. Per forza, con uno che segna consecutivamente da titolare da 9 partite e ne ha fatti da jolly in uscita dalla panca “solo” 4 (Roma, Sassuolo, Benevento e Cagliari) più 1 (ad Amsterdam con l’Ajax)…

17 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
17 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 giorni fa

Abbiamo stra lodato il profeta fino a ieri….sarà decisivo sempre…l importante è avere scelte..e che scelte🤪

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Passato di moda il Papu.. cerchiamo di creare un “caso Ilicic”????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Se Ilicic è in forma non credo ci siano grossi dubbi..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Il Gasp lo saprà valutare durante gli allenamenti per la sua condizione fisica …… perché se non è in condizione inutile schierarlo giocheremmo uno in meno

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 giorni fa

Per Ilicic il posto c è sempre

Forever Dea
Forever Dea
8 giorni fa

Per la nonna il posto è un obbligo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

ma sono l’unico che vede una certa inconcludenza in attacco? Se andiamo a vedere le statistiche finali delle ultime partite, c’è un possesso palla mostruoso ma pochissimi tiri in porta, pochi gol in mischia e pochissimi rigori assegnati (che non vuol dire che ce li hanno negati come quello di ieri, ma semplicemente che non ce li siamo procurati). Detto questo, vedo Muriel in questo momento irrinunciabile, Zapata molto meno decisivo di un tempo. Il Gasp gli da fiducia illimitata perché segue al 100% le sue direttive, io da un attaccante però mi aspetto che sia più decisivo davanti alla… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Grazie ragazzi grazie Mister grazie

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Ma un po’ più di equilibrio nei commenti???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Tre competizioni e turni infrasettimanali servono tutti….non crediamo casi quando non esistono

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Le altre squadre preghino di non trovare mai muriel,zapata e ilicic in forma nello stesso momento altrimenti non basta il pallottoliere 🤣🤣🤣🤣🤣

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Gioca chi è più in forma.

Piusma
Piusma
8 giorni fa

Certo che il posto c’è per Ilicic. Gasp sempre attento e vigile, quando vedrà che Josep sarà pronto lo farà giocare eccome.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

io ilicic lo metterei anche in carrozzella

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

La nona ci sta ovunque

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Ilicic servirà, ha classe e la sua presenza, anche in panchina, incute rispetto agli avversari.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

Non mettete zizzania… C’è posto per tutti, siamo in ballo in 3 eventi !!! Di cui uno solo è una finale ….Troveranno posto anche Miranciuk,Lammers,Malinosky e compagnia bella !!!!!!!

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Mondo e stato e rimarrà iln.1 un fenomeno"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Era un piacere vederlo giocare poi persona umile un Bergamasco vero !!!!!"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "Uno spettacolo...."
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Grande Magrin... Insieme a Gigi De Agostini, i miri preferiti in quella juve anni '90"
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "eri aFitenze quando vincemmo 1 a0 con un suo goal evl’Atalanya di allora non vinceva mai a Firenze max goduria in auto al rientro passando per la..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti