Resta in contatto

News

Rosso a Freuler, l’ex arbitro Marelli: “Ecco perché per me era da giallo…”

L’episodio è risultato decisivo, in 11 contro 11 l’Atalanta avrebbe potuto fare la sua partita senza arroccarsi in difesa e, magari, prendere quel gol all’86’

Condannato da media nazionali ed europei l’arbitraggio di Tobias Stieler che, al diciassettesimo minuto del primo tempo di Atalanta-Real Madrid, ha espulso Remo Freuler rovinando la gara dei nerazzurri. Non è stato il suo unico errore, ma quell’episodio ha stravolto l’andamento della partita. A fare chiarezza a L’Eco di Bergamo uno che di arbitraggi se ne intende: Luca Marelli, ex direttore di gara in Serie A dal 2005 al 2008 e poi opinionista. “Secondo me era da giallo, perché manca uno dei quattro presupposti del D.O.G.S.O., cioè la direzione generale dell’azione, che è verso l’esterno e non verso la porta“, spiega.

ERA MEGLIO IL GIALLO. “C’è la distanza tra il punto in cui è stato commesso il fallo e la porta, c’è il possesso del pallone da parte di Mendy e c’è la posizione dei difendenti, troppo lontana, perché nessuno degli altri giocatori dell’Atalanta avrebbe avuto la possibilità di intervenire. A mio parere, manca la direzione generale dell’azione, però è un’interpretazione personale. Considerarlo un errore tout court è sbagliato, ma è a mio parere un errore perché, essendo un episodio molto al limite, tra cartellino giallo e rosso bisogna sempre scegliere l’opzione meno punitiva, altrimenti si eccede nel colpevolizzare un episodio che rimane dubbio”.

IL VAR INCOLPEVOLE. “È una valutazione soggettiva. Già il fatto che ci siano ipotesi, tesi e opinioni differenti, ci fa capire il motivo per cui il Var non poteva intervenire: perché non era un chiaro ed evidente errore, ma un’interpretazione”.

CASEMIRO NON DA ROSSO.Non si tratta di una plateale simulazione, ma dell’accentuazione di una caduta”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News