Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Primavera, Genoa-Atalanta 2-0: il Grifone agguanta la Dea che perde anche Ghislandi

primavera

La squadra di Brambilla non riesce a concretizzare e perde gara e punti sul campo del Genoa, Ghislandi si infortuna e lascia il campo

Giornata nera per la squadra bergamasca, che nei primi 45′ non riesce a essere cinica come dovrebbe davanti alla porta genoana e, nel secondo tempo, prima perde Ghislandi, poi subisce due gol. Nel primo tempo la baby Atalanta si avvicina più volte a sbloccare la gara con Cortinovis e Vorlicky che hanno una chance dopo l’altra davanti ad Agostino, ma mirano a lato dello specchio. Ma è al 16′ che la Dea sfiora il gol: Ruggeri calcia benissimo la punizione da buona posizione con la sfera diretta al sette, solo Agostino gli nega la gioia del vantaggio. Il muro nerazzurro nell’altra area resiste e respinge tutti i tiri di Kallon e Besaggio: Cittadini spazza via e Gelmi esce in anticipo su Estrella.

NERAZZURRI IMPRECISI. La gara riprende dopo il break con il risultato ancora fermo sullo 0-0, la Dea si lancia subito in attacco e Ghislandi reclama un rigore per una spinta in area piccola, ma l’arbitro lascia correre (4′ s.t.). Cobacki ci prova ma telefona all’attento Agostino e Gyabuua si fa ammonire. Il pullman genoano lascia pochi spazi ai nerazzurri, allora la squadra di Brambilla ci prova di contropiede con Vorlickyi, che però è impreciso e spedisce fuori.

GHISLANDI KO. Al 22′ s.t. Ghislandi si scontra con Dumbravanu rialzandosi da terra vistosamente zoppicante e, purtroppo, dopo poco è costretto ad abbandonare il campo lasciando il posto a De Nipoti, che si ritrova subito a tu per tu con Agostino ma Boci interviene salvifico. L’infortunio di Ghislandi è una brutta tegola per Brambilla e Gasperini, che l’aveva appena fatto esordire in Serie A.

DOPPIO VANTAGGIO GENOA. Senza Ghislandi il Genoa si carica e va all’attacco: Gelmi continua a respingere i lanci di Estrella, ma alla mezzora non può nulla sulla cannonata di Kallon, un potente sinistro da fuori area che si infrange nello specchio regalando l’1-0 al baby Genoa. De Nipoti e Renault provano invano a ristabilire la parità con diverse punizioni, ma non è giornata: a pochi secondi dal triplice fischio la baby Dea prende anche il gol di sinistro di Estrella, creduto in fuorigioco dall’immobile difesa orobica. Ora il Genoa ha agguantato l’Atalanta in classifica a 18 punti.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News