Resta in contatto

News

EuroDea, tra le italiane è quella che gioca meglio in Europa

Solo la straordinaria qualità tecnica del Real Madrid consente ali spagnoli di superare un’Atalanta coraggiosa e fantasiosa

Pressing, idee, raddoppi, velocità e attacchi coraggiosi negli spazi non sono mancati alla Dea per impensierire il Real Madrid nella prima mezzora a Valdebebas. Nonostante il rammarico per essere uscita  a causa di errori evitabili, la Dea è la formazione italiana più vicina al calcio internazionale. Lo scrive Arrigo Sacchi sulle pagine de La Gazzetta dello Sport, sottolinenando come quella di martedì sera non sia da considerarsi una sconfitta, bensì “una conferma della bontà del lavoro intrapreso da Gasperini e dai suoi ragazzi”.

TRA ITALIA ED EUROPA. La Dea è una delle squadre italiane che più si discosta da un calcio statico, fatto di tatticismi e tanta difesa, e promuove invece ritmo, dominio, velocità, coordinazione e aggressione, con tutti gli 11 in campo che partecipano alla fase difensiva-offensiva. Anche il Real Madrid, purtroppo, martedì ha preso spunto da questo calcio innovativo, collettivo, organico e collaborativo. Il problema è che le altre italiane faticano ad adeguarsi a questa idea di calcio e i risultati in Europa parlano da soli: negli ultimi undici anni mai una vittoria in Champions, mentre la Spagna ne ha conquistate sei.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Sondaggio: Ilicic o Malinovskyi, chi vorreste davanti con Zapata?

Ultimo commento: "Sarei più propenso a rinunciare a Ilicic, nonostante lo ritenga un fuoriclasse, quando è in palla. ..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Il giocatore non si discute... classico profilo adatto alle nostre esigenze, potenzialità mai espresse a pieno. Boga, la Dea e Gasp... un mix..."
Atalanta

La difesa, Demiral, Gasperini. Di chi la responsabilità dell’eliminazione dalla Champions?

Ultimo commento: "A mio avviso la responsabilità si deve a tanti fattori, non uno o due.. all'inesperienza di Demiral e Musso in ambito Atalanta, e che non è poco....."
miranchuk

Cosa fare con Miranchuk? Ecco il risultato del sondaggio

Ultimo commento: "Esatto sono tutti allenatori e critici Giusto sostenerlo,questo è forte vedrete,poi si gioca in 11 più i cambi,entra fa vedere la sua classe e si..."

Altro da News