Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Atalanta, benedetta primavera: l’alleata alla corsa Champions

Secondo Tuttosport i nerazzurri nello sprint finale lungo 10 giornate per la terza qualificazione Champions di fila avranno la primavera come naturale alleata

Il recupero Juventus-Napoli del prossimo 7 aprile? Niente panico, l’Atalanta (55 punti come i bianconeri) ne uscirebbe comunque quarta. A parte che c’è un’altra giornata (con l’Udinese, per i nerazzurri) da giocare prima che potrebbe variare le distanze in classifica, casomai potrebbe superata dall’una o dall’altra (Ciucci a 53) rimanendo sempre nella zona che conta anche per miglior differenza reti in attesa dello scontro diretto del ritorno con i Pirlo-boys. Ma, come sottolinea Tuttosport, nello sprint lungo 10 giornate verso la terza qualificazione di fila alla Champions League, i nerazzurri di Gian Piero Gasperini hanno la primavera come naturale alleata.

ATALANTA, BENEDETTA PRIMAVERA. Lo dimostrano le due precedenti cavalcate verso un posto al sole. A meno 10 giornate dal termine della stagione 2018-2019, tanto per cominciare, i blocchi di partenza erano a 45 punti a meno 6 dal Milan quarto. Da lì, 7 vittorie e 3 pari superando l’Inter al terzo posto per la classifica avulsa (69). Occhiali con Inter ed Empoli, 1-1 alla penultima con la Juve, ma anche la rimonta di Napoli (2-1) e il 3-1 in casa della Lazio replicato all’ultima giornata col Sassuolo giusto per lasciar dietro i rossoneri a 68. La scorsa annata, invece, ben più “comoda” al netto dello stop per pandemia: 57 punti e quarto posto con più 9 sulla Roma, alla fine 78 con l’Aquila, sempre terza piazza e unico ko all’ultima coi nerazzurri di Milano in coda a 6 vinte e 3 nulle.

ATALANTA ALLO SPRINT CHAMPIONS. 20-6 e 18-9 il quoziente reti, ovvero si segna beccando poco. Ora c’è più traffico per raggiungere la stessa destinazione, 6 squadre in 10 punti che valgono tre posti nella coppa dalle grandi orecchie dietro la capolista Inter. Bisognerà passare dalle forche caudine degli scontri diretti con Juventus, Roma e Milan, che capiterà ai titoli di coda, senza scordarsi che a cavallo degli ultimi due turni c’è la finale di Coppa Italia del 19 maggio contro i torinesi. Dove avrà portato, a quel punto, lo sprint di primavera?

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News