Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Il muro del Tifoso

Gasp: “Riaprire gli stadi”. Ha ragione o no?

Gasperini

Premiato per la seconda annata di fila come miglior allenatore dall’Aiac-Figc, il tecnico atalantino ha espresso il desiderio di riaprire gli stadi. Ha ragione o bisogna aspettare il vaccino per tutti?

“Il pubblico è una componente fondamentale del calcio”. Gian Piero Gasperini ha espresso il pensiero di tutti gli sportivi. O quasi. Ricevuta la Panchina d’Oro per la seconda annata di fila, l’allenatore dell’Atalanta non ha potuto far altro che ribadire l’auspicio di sempre: “Gli stadi vanno riaperti con la gente dentro. Della scorsa stagione mi ricordo l’entusiasmo dei tifosi fino al Valencia e poi il silenzio”. Vaccinarsi tutti e solo allora togliere i lucchetti ai cancelli? Cominciare a far entrare i già vaccinati?

GASP: STADI DA RIAPRIRE. Il Gasp-pensiero, l’opinione e insieme la filosofia di chi il dramma Covid l’ha vissuto in prima persona e in mezzo a una Bergamasca falcidiata senza pietà dalla prima ondata, non è mutato in tutto questo tempo. Il suo punto fermo è che “il calcio anche visto in casa dalla tv ha riportato un po’ il sorriso, ha una forte valenza sociale, è un deterrente a una brutta situazione”. Che però, in attesa delle dosi e delle parziali riaperture post pasquali, non può durare né essere sopportata all’infinito, dopo quasi 14 mesi avanti e indietro da una misura restrittiva all’altra. Quale soluzione adottare?

STADI E GASP: PAROLA AI TIFOSI. Un interrogativo da rivolgere innanzitutto alla parte interessata, ovvero i fan nerazzurri costretti alla rinuncia alla socialità da stadio, benché in occasione dei quarti di finale di Champions League a Lisbona del 12 agosto scorso contro il PSG, in misura limitata, avessero potuto ritrovarsi davanti ai maxi schermo allestiti in alcuni locali della nostra provincia. Aspettare la vaccinazione di massa e quindi la presunta immunità di gregge (che dipende dagli anticorpi, a quanto pare però destinati a sparire in sei mesi…), oppure far passare il principio del passaporto vaccinale riammettendo chi ha già ricevuto una o entrambe le dosi? Parola ai tifosi.

26 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

26 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Il muro del Tifoso