Resta in contatto

Approfondimenti

Con Pessina out si ritorna a tre dietro o più spazio per Pašalić?

Pessina

La temporanea assenza di Pessina rilancerà il croato o porterà Gasp a puntare su un trio difensivo?

L’assenza di Matteo Pessina, che si protrarrà con ogni probabilità per almeno un paio di settimane vista la positività al Covid-19 emersa oggi (LEGGI QUA), sarà, per forza di cose, fonte di alcuni aggiustamenti per mister Gasperini. Il centrocampista cresciuto nel Monza è infatti ormai a tutti gli effetti un titolare dello scacchiere nerazzurro, con il tecnico di Grugliasco che in occasione degli ultimi impegni lo ha piazzato nelle vesti di incursore centrale alle spalle di Zapata, ma con annesso un compito di collaudo ai due centrali di centrocampo nella fase di non possesso, perchè per supportare il sistema di gioco nerazzurro è fondamentale mantenere alcuni equilibri.

Da capire quindi per cosa opterà il mister nerazzurro, che deve sostanzialmente scegliere se rilanciare come titolare Pašalić nella stessa posizione dell’ex Monza oppure ritornare all’assetto con tre centrali di difesa, che ha contraddistinto sostanzialmente tutto il suo percorso bergamasco. Il fatto di conoscere bene il gruppo gli permette di incidere ormai con qualsiasi mossa, o quasi, in modo efficace sulla squadra, come dimostra finora anche il cambio di sistema manifestato per la prima volta dal 1′ al Bentegodi ormai venti giorni fa. Il nuovo cambio di rotta proseguirà anche senza uno dei più importanti interpreti o sarà messo in naftalina? Forse lo capiremo già domenica sera con l’uscita delle distinte nel pre-partita del Franchi. Chi vivrà, come sempre in questi casi, vedrà.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Daniele
Daniele
1 mese fa

Ma che vuol dire che Pessina ha “compiti di collaudo”?
Gioca in motorizzazione?
Boh l’italiano ormai lo parlano in pochi correttamente

Gius
Gius
1 mese fa

Considerando che Pessina ha giocato praticamente per
tutto il secondo tempo, contro l’Udinese, in mezzo all’area
avversaria, tanto vale giocare con tre punte.
Gli attaccanti non mancano,anche se non dovesse farcela Muriel.

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "DI MARINO MAGRIN RICORDERO SEMPRE IL GOOL AL 89 VESIMO MINUTO SU PUNIZIONE FOGLIA MORTA AL MILAN A BERGAMO 1 .0.E TUTTI A CASA"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Perché GASPERINI secondo te è un pagliaccio? Tu che lo insulti penso che non sei da meno perciò prima di offendere pensaci 50 volte"
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il più forte tecnico e che era matto come un cav Allo un mito"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Un grande giocatore di altri tempi forse svuotato dal campo"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "cuore nerazzurro"
Advertisement

Altro da Approfondimenti