Resta in contatto

News

Antidoping-Gasp, giallo Gosens

Gosens

Sarebbe Robin Gosens il quarto giocatore del test ultimato dopo l’allenamento, ma il quadro dell’antidoping non è così chiaro. Le carte in tavola

Sarebbe Robin Gosens, racconta L’Eco di Bergamo stamani, il quarto giocatore dell’Atalanta il cui test antidoping a sorpresa, oggetto o quantomeno cornice delle contestazioni mosse al deferito Gian Piero Gasperini dal procuratore antidoping Pierfilippo Laviani, si sarebbe potuto svolgere il 7 febbraio scorso soltanto dopo l’allenamento a Zingonia. Che un tesserato lo svolga al termine della seduta è del tutto lecito. E scatta il giallo.

GASP, GIALLO ANTIDOPING SU GOSENS. La questione in realtà riguarderebbe l’alterco tra l’allenatore nerazzurro e un ispettore che si sarebbe posizionato a bordocampo durante la sessione dei bergamaschi in preparazione alla semifinale di ritorno di Coppa Italia col Napoli. Eppure, nel confermare l’udienza il prossimo 10 maggio davanti al TNA, il dispositivo del deferimento con richiesta di 20 giorni di sospensione, la NADA stessa scrive espressamente di insulti all’ispettore “durante un controllo a sorpresa e inveito contro l’intero sistema antidoping, interrompendo un test in corso su un calciatore dell’Atalanta e obbligando il giocatore ad andare ad allenarsi”. Dov’è, dunque, l’errore?

IL GIALLO GOSENS: LA NORMA. A Gasperini è stato contestato solo l’articolo 3 comma 3 del codice nazionale antidoping, ovvero la “condotta offensiva”, mentre la “mancata collaborazione” è il comma 2. La pena prevista va dal minimo della nota di biasimo a un massimo di 6 mesi senza contatti con altri tesserati. Il patteggiamento, con dimezzamento a 10 giorni, è stato rifiutato dal mister. E in caso di condanna, niente automatismo nella concessione della sospensiva ove richiesta: chiedendo l’appello la squalifica sarebbe comunque immediatamente esecutiva.

GASP: LE TEMPISTICHE. Secondo la Gazzetta dello Sport, il diverbio sarebbe nato per l’insistenza del tecnico a rimandare il riempimento dell’altra metà della provetta del laterale tedesco, che avrebbe avuto difficoltà a fare pipì, a dopo la sessione che era lì lì per cominciare. Notificatogli agli inizi di marzo, il deferimento è sfociato in una memoria difensiva presentata dallo stesso Gasp e dal rifiuto dei 10 giorni da patteggiare: la squalifica sarebbe iniziata il 23 marzo esaurendosi durante la pausa per le Nazionali.

35 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
35 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma questo tipo la società nn poteva farlo aspettare in una saletta dove di solito adpettano anke i giornalisti? era proprio il caso di spalancare le porye del centro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Destabilizzato per favorire le romane e il Napoli.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

💉💉💉💉💉💊💊💊💊💊

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Questi si dopano….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

L’ ATALANTA DA’ FASTIDIO SEMPLICEMENTE. SOCIETÀ GRANDI IN DEFICIT E ECCO SPIEGATO TUTTO.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Non ha rifiutato un patteggiamento a febbraio?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Grande Gasp … scuola JuUe ! 🤡

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

C’è qualcosa di strano in questo comportamento dell’ antidoping. Ho sempre sostenuto che è tutto falsato. Ci sono strani giochi di potere. Non dimenticate che nella lotta champion ci sono anche napoli e lazio, ed abbiamo visto come se ne sono uscite da quello che hanno combinato.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

2 anni di Gasperini…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ci sono delle normative non solo con il calcio anche se volete crederci

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Per quanto credo che i vostri giocatori siano “dopati” (prendendo quale “integratore borderline”), questa notizia è uscita per destabilizzare l’ambiente prima della sfida con la juve, visto che è avvenuto il 7 febbraio

giorgio
giorgio
1 mese fa

Ho sempre pensato che Gosens non fosse normale e neppure Hateboer. Non si puo’ correre dal primo all’ultimo minuto in quella maniera..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Solo gosens?…….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Flebo flebo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma fatemi capire:se le altre squadre camminano in campo è colpa dell’Atalanta??🤔

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

il dubbio che qualcosa a bergamo non quadri è alto ! credo che bisognerebbe essere seri in queste situazioni e severi !

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma Lotito che ha fatto giocare la squadra infetta da Covid? Che è un reato penale?? Come mai è passato praticamente indenne? No penalizzazione punti. No squalifica dannosa x Lotito, membro FIGC?….Grazie x una risposta seria.

Nino amarante
Nino amarante
1 mese fa

Infatti erano così infetto che erano tt in quarantena le squadre affrontate, per piacere pensate ai tristi che fate invece di parlare a vanvera, dai aria al cervello

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sotto sotto Juve ci cova…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

SARÀ UN CASO CHE L’ATALANTA, CORRA SEMPRE DA INIZIO A FINE PARTITA?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Mi sembra che la normativa sia sempre a sfavore delle provinciali , proviamo a pensare se fosse success a Torino con la Juventus?????? Scandali sopra scandali con medici impertinenti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Solito medico della mutua meridionale in cerca del posto fisso . Adess basta i rumpit i coioni

Vale
Vale
1 mese fa

In tempi di covid dovrebbero controllare ise qualcuno fa il furbetto dei tamponi taroccati o manomessi e non chi fa la pipì prima o dopo un allenamento… perché l’Italia deve essere sempre il paese che si fa ridere dietro?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

credo che sia l’inizio ,per bloccare l’atalanta troppo su’

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma io dico indaghiamo bene invece su giocatori che sembrano aver giocato col covid …..tutto finito in una banale multa quindi presumibile che un po di verità ci sia la solita italietta forte coi deboli e deboli coi forti x quanto riguarda la lega buffoni che paghiamo troppo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Invece di scrivere fesserie basterebbe leggere il Disciplinare dei Controlli della figc relativamente alla Procedura per i controlli fuori competizione….il controllo si fa al completamento di una seduta di allenamento così come per il controllo in competizione ufficiale si fa dopo la partita e non prima della partita.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Quattro giocatori sono stati controllati e tutti sono risultati negativi. Cosa cerchiamo ancora? È tutto ok
Il resto è politica contro la Dea

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

E se imparasse a stare muto, non sarebbe meglio.
Ha visto più tante partite dalla tribuna che in panchina!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Più gli rompono più il GASP da il bianco. Sostenetelo sempre. Saluti da GE ❤💙 GASPMANIA !!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

In due parole, se a gosens non gli scappava la pipi, Gasperini rischia 20 giorni di stop… Regolamento perfetto… 😠😠😠😠😠😠😠😠😠😠😠😠😠😠😠😠😠

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma il giornalista bargiggia a detto che è un fatto di bullismo da parte di Gasperini….😂😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Di giallo c’è solo la pipì di Gosens…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

La norma dice anche che il controllo fuori competizione va fatta alla fine della sessione d’allenamento e non durante. Se gli hanno fatto notare l’errore, non è un’offesa ma un diritto

Atalantinho
Atalantinho
1 mese fa

il test era negativo ma dal vostro titolo sembra il contrario… sembrate dei laziali o milanisti a caso piuttosto che atalantini 😉

Giorgio Nicolosi
Giorgio Nicolosi
1 mese fa

Niente da eccepire, Gasperini si era comportato come da regolamento! E’ l’ispettore che andrebbe sanzionato per comportamento scorretto. E’ previsto, che venga ripreso e finito l’allenamento per quel giocatore, leggi Gosens, che avendo difficoltà ad urinare, rimandi e prosegua ad allenarsi in assoluta tranquillità e a “porte chiuse”. Pertanto l’ispettore all’invito di Gasperini ad allontanarsi avrebbe dovuto farlo, senza interferire, per poi procedere più tardi all’esecuzione del suo mandato!!!!

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "DI MARINO MAGRIN RICORDERO SEMPRE IL GOOL AL 89 VESIMO MINUTO SU PUNIZIONE FOGLIA MORTA AL MILAN A BERGAMO 1 .0.E TUTTI A CASA"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Perché GASPERINI secondo te è un pagliaccio? Tu che lo insulti penso che non sei da meno perciò prima di offendere pensaci 50 volte"
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il più forte tecnico e che era matto come un cav Allo un mito"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Un grande giocatore di altri tempi forse svuotato dal campo"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "cuore nerazzurro"
Advertisement

Altro da News