Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Tre anni fa fu 0-0 con l’Inter: Gasp lanciò Barrow dal 1′ per la prima volta

inter

3 anni fa fu pareggio a reti bianche tra Atalanta e Inter

 

Tre anni fa esatti fu pareggio a reti bianche per l’Atalanta in quello che all’epoca era ancora chiamato Atleti Azzurri d’Italia. Di fronte c’era l’Inter di Spalletti, squadra che poi si sarebbe qualificata alla Champions dopo un’incredibile vittoria in rimonta ottenuta a Roma contro la Lazio, in concomitanza con l’ultima di campionato.

Era un anticipo del sabato, nell’ambito del trentaduesimo turno di campionato, in cui mister Gasperini lanciò per la prima volta il gambiano Barrow dal primo minuto. Una scelta dettata sia dalla crescente importanza del gambiano negli equilibri della squadra da gennaio in avanti che dalle assenze, visto il contemporaneo forfait di Ilicic e Andrea Petagna, partito con i galloni di titolare del ruolo a inizio stagione.

La gara vide un primo tempo a appannaggio della Dea, pericolosa prima con Gómez e poi con lo stesso Musa Barrow, devastante in profondità a fronte dei non rapidissimi centrali di difesa avversari. Nella ripresa, però, il volto del match cambiò, anche a fronte di un piccolo calo fisico della squadra di casa. L’Atalanta finirà per accontentarsi del punto, e lo dimostra il cambio conservativo effettuato a cinque minuti dal 90′: Gosens-Cristante per Castagne-Mancini. Il finale di stagione vedrà comunque una nuova qualificazione all’Europa League per i colori nerazzurri, grazie a un bottino di 60 punti messi in cascina.

ATALANTA (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens (35’ st Castagne); Cristante (40’ t Mancini); Barrow (1’ st Cornelius), Gomez. A disposizione: Gollini, Rossi, Melegoni, Haas, Bastoni, Elia. Allenatore: Gasperini

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Santon (45′ st Karamoh); Gagliardini, Borja Valero; Cancelo, Rafinha (26’ st Eder), Perisic; Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Lisandro, Ranocchia, Dalbert, Emmers, Zaniolo, Candreva, Pinamonti. Allenatore: Spalletti

ARBITRO: Doveri di Roma 1

NOTE: Ammoniti: Toloi (A), Caldara (A), Masiello (A), Mancini (A), Miranda (I), Borja Valero (I). Angoli: 8-4 per l’Atalanta. Recupero: 0’ pt, 0’ st

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche