Resta in contatto

News

Ventola: “Malinovskyi uomo del destino, la Dea arriverà seconda perché…”

Per oltre vent’anni è stato lui il marcatore decisivo dell’ultima vittoria dell’Atalanta contro la Juve, ora al suo posto c’è Malinovskyi

Era il 3 febbraio 2001 e l’Atalanta vinceva per 2-1 contro la Juventus. Allora non sapeva che quella vittoria l’avrebbe rimpianta e ricordata per oltre vent’anni, fino a ieri, fino alla rete fortunosa di Ruslan Malinovskyi a 3′ dalla fine. A ribaltare la Vecchia Signora, 32 partite fa, Nicola Ventola, eroe di giornata per il gol che decise i 3 punti nerazzurri che in Serie A contro i bianconeri non sarebbero più tornati fino al 18 aprile 2021.

Oggi l’attaccante è stato ‘soppiantato’ da un altro protagonista, l’ucraino che ha infranto la maledizione, ma non se ne fa un dispiacere, come svela a La Gazzetta dello Sport che lo ha contattato al triplice fischio: “E siccome non sono egoista, e l’Atalanta è la squadra per la quale ho segnato più gol, sono felice che qualcun altro abbia segnato un gol così decisivo. Tanto più che è stato Malinovskyi: in tutte le interviste su questa partita avevo parlato più di lui che di Muriel e Zapata. E’ stato lui l’uomo del destino. Non a caso”.

LA PARTITA.Nel primo tempo forse meglio la Juve, ma è stata la vittoria della sua mentalità: senza paura, attaccando forse meno del solito, ma sempre con tanti uomini. Con Ilicic e Malinovskyi hanno pagato i cambi: alla fine lo annusavi che avrebbe potuto vincere, anche senza 30 occasioni da gol. Andava meno, ma andava giusto: rischiando poco, compatta nel difendersi”.

DEA IN CHAMPIONS. “Dopo l’eliminazione con il Real dissi: arriva seconda. Lo ribadisco: l’ipotesi di un’Atalanta fuori dalle prime quattro è un pensiero che non contemplo. Gioca il calcio migliore e creare sempre così tanto alla lunga, su 38 partite, non può non portarla in Champions”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News