Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Superlega crollata e utile-record: il trionfo dell’Atalanta

Atalanta

L’Atalanta assiste col sorriso a 32 denti allo sfaldamento del progetto delle Big 12: il rendiconto di bilancio dice utile a 51 milioni

Se la Superlega delle Big 12 è crollata nel giro di 48 ore sotto i colpi di piccone dell’effetto Brexit, l’Atalanta che guarda sempre alla Champions League e all’Uefa come fari per illuminarsi il cammino ha 51 milioni di buoni motivi per esultare. A tanto ammonta, sottolinea il Corriere della Sera di Bergamo, l’utile nel recente rendiconto di bilancio. Un martedì di trionfo puro della “storia di cui abbiamo bisogno”, parafrasando il presidente della federazione europea Aleksander Ceferin.

ATALANTA, UTILE-RECORD. Il bilancio dell’anno di esercizio 2020 (la società nerazzurra lo chiude solitamente alla fine dell’anno solare) recita esattamente 51 milioni 738 mila euro di utile, il doppio o quasi del 2019: andrà approvato dagli azionisti-soci nell’assemblea di venerdì. In serie A i ricavi pari a 241,9 milioni (188 l’anno precedente) fanno del club di Zingonia la quarta forza del calcio tricolore, dietro Juventus (573), Inter (372) e Napoli (274), davanti al Milan (192).

ATALANTA, UTILE DA CHAMPIONS. La chiusura degli stadi ha fatto entrare la metà della stagione precedente dalla biglietteria, 6,7 milioni di cui 2,3 solo da Atalanta-Valencia, la cosiddetta “partita zero” della pandemia, ma i diritti tv hanno fruttato 119 milioni contro i 90 di un esercizio fa. Plusvalenze a quota 68,5, di cui Kulusevski (35), Castagne (18), Mancini (12,6) e Berisha (2,3); 18 milioni le sponsorizzazioni, 19 i ricavi da altre operazioni di mercato come premi di rendimento e bonus (Cristante 7, Bastoni 6). I costi, dal canto loro, salgono da 147 a 166 milioni: il monte stipendi dei giocatori sale da 51 a 57,6; meno 0,7 per lo staff tecnico (6,6), valore dei cartellini salito da 94 a 127.

58 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

58 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News