Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gasperini: “Champions? Il destino è nelle nostre mani”

Gasperini

Il tecnico dell’Atalanta dopo il 5-0 al Bologna: “All’inizio abbiamo pagato un po’ di frenesia, poi la gara si è messa bene”

È un Gian Piero Gasperini giustamente soddisfatto quello che commenta il successo ottenuto dall’Atalanta contro il Bologna e che permette ai nerazzurri di salire, momentaneamente, al secondo posto in classifica: “Sappiamo che ogni partita ha la sua storia. Il Bologna ha messo in difficoltà tante squadre e ci siamo preparati al meglio. Il campo ha visto un’Atalanta che sta molto bene“.

Atalanta-Bologna analizzata da Gasperini

Abbiamo avuto un po’ di frenesia iniziale per la voglia di fare bene, forse anche per la condizione che è buona e ci ha portato un po’ fuori giri, sbagliato qualcosa a livello tecnico. Trovando un po’ di lucidità avremmo potuto vincere la gara e così è stato – ha detto ai microfoni di Sky -. Il secondo posto? Intanto dico che ci mancano due punti per arrivare in Europa per il quinto anno di fila, poi per la champions gli altri devono aspettare che sbagliamo per prenderci. Il destino è nelle nostre mani. Malinovskyi? È arrivato da centrocampista, ora è un attaccante atipico che però segna e sforna assist. Fin dal primo anno abbiamo ceduto tanti giocatori che hanno fatto bene perché arrivano squadre che offrivano dieci volte quanto prendevano. I bilanci per i Percassi sono legge, pur alzano il target”.

Gasperini torna sulla Superlega

Migliorare la squadra?  Tutto è possibile, ma restando fedeli alle proprie caratteristiche, scegliendo giocatori nel target. A differenza di quanto accade da altre parti, se saltano i Percassi salta la società. La Superlega ha rischiato di far finire tutto. Se ci avessero invitato non ci sarei andato – ha aggiunto Gasperini -. Non si può fare un progetto così per salvare i conti di chi ha speso più del dovuto. Per fortuna il calcio è della gente. Anche i giocatori hanno rischiato di essere messi alla berlina. Ho apprezzato quanto fatto da alcuni giocatori e allenatori in Inghilterra”.

 

17 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News