Resta in contatto

News

Nove ultrà nerazzurri condannati per gli scontri dopo Atalanta-Roma

coronavirus

Dopo 6 anni diventa definitiva la condanna di nove tifosi nerazzurri

Dopo oltre sei anni diventa definitiva la condanna di nove ultrà dell’Atalanta per gli scontri con le forze dell’ordine avvenuti poco la sfida persa contro la Roma il 22 novembre 2014. Dopo la condanna in primo grado e la conferma in appello, i difensori degli imputati hanno presentato ricorso alla Cassazione che però lo ha giudicato inammissibile, confermando così le decisioni dei precedenti gradi di giudizio. La decisione risale allo scorso 14 aprile e non ne sono ancora state rese note le motivazioni.

Poco dopo la gara, stando alle ricostruzioni degli organi competenti, un centinaio crica di ultrà aveva più volte cercato lo scontro diretto con i tifosi giallorossi. Prima avevano tentato un agguato in via Baioni da dove stavano passando i pullman dei romanisti appena usciti dal parcheggio della Curva Morosini, ma la loro iniziativa era stata stoppata dalle forze dell’ordine. Così se l’erano presa direttamente con i poliziotti schierati lungo la via, lanciando pietre, bastoni, bulloni e anche estintori. Era esplosa anche una bomba carta contenente dei chiodi, e cinque agenti erano rimasti feriti. Alcuni tifosi erano stati fermati, e nove erano finiti a processo.

Dopo una richiesta di tre anni e mezzo avanzata quattro anni fa dal pm Giancarlo Mancusi le difese degli avvocati Federico Riva, Giovanni Adami e Giovanni Radaelli avevano contestato la presenza dei loro assistiti nei luoghi degli scontri. Secondo i legali, le identificazioni degli imputati durante il processo erano state sicure negli scontri di via Baioni e meno in quelli successivi in viale Giulio Cesare. Per questo avevano chiesto (ma non ottenuto) di acquisire i video integrali delle telecamere comunali. Nel gennaio 2019 erano così arrivate le condanne decise dal gup Marina Cavalleri. Due anni e quattro mesi per gli imputati Matteo Bonomi, 36 anni, di Nembro; Federico Redaelli (pena sospesa), 22, di Sorisole; Daniele Urgnani, 34, di Costa di Mezzate; Luca Bonfanti (pena sospesa), 24, di Bergamo; Fabrizio Pezzotta, 36, di Brembate; Michael Regazzoni, 30, di Romano di Lombardia; Andrea Salvi, 42, di Alzano Lombardo; Annibale Personeni, 37, di Pradalunga; Mauro Trussardi, 28, di Clusone.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
13 giorni fa

Notizie da Firenze ? 🤔

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Fate schifo💩💩💩💩

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Ecco bene, dopo aver pubblicato i nomi delle persone coinvolte, aspetto con ansia i nomi dei celerini saliti sui bus a Firenze che hanno picchiato dei ragazzi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

27-02-2018, Firenze, quanti cellerini indagati??? La legge è uguale per tutti dicono….. Fate schifo!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Ultras liberi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Per le botte subite a Firenze quanto ci metteranno?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Svelati i nomi?
Vergogna!
Neanche se ci fosse da fare scoop
Al loro fianco

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

27.2.2018 Firenze, non ho dimenticato anche se non c’ero…

Alberto maccalli
Alberto maccalli
14 giorni fa

2019

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "DI MARINO MAGRIN RICORDERO SEMPRE IL GOOL AL 89 VESIMO MINUTO SU PUNIZIONE FOGLIA MORTA AL MILAN A BERGAMO 1 .0.E TUTTI A CASA"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Perché GASPERINI secondo te è un pagliaccio? Tu che lo insulti penso che non sei da meno perciò prima di offendere pensaci 50 volte"
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il più forte tecnico e che era matto come un cav Allo un mito"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Un grande giocatore di altri tempi forse svuotato dal campo"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "cuore nerazzurro"
Advertisement

Altro da News