Resta in contatto

News

Gasperini: “Dipende tutto da noi, non vediamo l’ora di giocare”

Atalanta Pordenone

“Aspettare la partita è più stancante che giocare. Finalmente è l’ora di scendere in campo e dare il massimo”: parla Gasperini

Parla Gian Piero Gasperini, in conferenza stampa, alla vigilia della sfida della sua Atalanta sul campo del Parma.

IL FINALE DI STAGIONE – “Due settimane con tanti impegni, decisivi, per tante squadre. La pressione sale e il risultato è sempre più determinante. La cosa migliore per noi è giocare, ogni partita è importante a cominciare da domani”.

TRE IN SETTE GIORNI – “Imprevedibili gli impegni di questa settimana, la necessità per tutti è di fare sempre risultato. Il campionato ha diversi precedenti di squadre come il Parma, senza obiettivi, che toglie punti a una big”.

I RISCHI – “Non c’è rischio di essere poco motivati, abbiamo obiettivi importanti. C’è il rischio di incontrare una squadra già retrocessa, con giocatori importanti, che gioca con la testa sgombra dopo una stagione negativa. Il valore del Parma resta alto”.

GLI EX – “Siamo affezionati a tanti giocatori del Parma, come Kurtic, Grassi, Conti, poi Cornelius. Abbiamo vissuto bei momenti e siamo dispiaciuti per questa loro stagione. Questo è il calcio, sapranno ripartire”.

TURNOVER –“Abbiamo una rosa di titolari con tanti giocatori, difficile sapere cosa succederà, ma giocheremo al massimo ogni partita. Ora ne abbiamo tre in sette giorni e si decide moltissimo nella corsa Champions, è il momento di dare tutto”.

JUVE-MILAN – “O si fermano in due, oppure una viaggia e l’altra resta ferma. Ma tutto dipende dal nostro risultato contro il Parma”.

OBIETTIVO – “L’obiettivo resta il secondo posto, ma resta difficile, per tutti. Guardare davanti è il modo migliore per non aver paura di chi c’è dietro. Un risultato che dipende solo da noi”.

L’ATTESA –“Aspettare la partita, il momento, è più stancante che giocare. Finalmente è l’ora di scendere in campo e dare il massimo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Campione indimenticabile x noi interisti. Sembrava avere un fisico non atletico ma in realtà possedeva una grinta ed una energia che ne facevano un..."

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Ultimo commento: "UNICO VERO CAPITANO..ULTIMA BANDIERA GRANDE GLEEN BEI TEMPI IN CURVA NORD...FOREVER ATALANTA"
Advertisement
gollini

Cedere Gollini, Sportiello o entrambi? i tifosi hanno pochi dubbi

Ultimo commento: "Vedrete come rimpiangeremo il gollo ,ricordo a tutti l'errore di Gasperini facendolo fuori già durante la partita di Champions , che ha provocato la..."
Gollini

Quattro nomi per il dopo Gollini: chi preferite come portiere?

Ultimo commento: "Premetto che non ho mai giocato a calcio, ma vedere Gollini a 7-8 metri dalla Pisani durante le partite mi dava un senso di sicurezza! ...ho visto..."
Tomiyasu

I nomi per il mercato di rafforzamento: da Musso a Zappacosta, chi vorreste all’Atalanta?

Ultimo commento: "No no va benissimo così anche lui quando è arrivato non era quello di oggi certo dispiace ma ve lo ricordate contro il Napoli ebbene che ben vengano..."
atalanta

SONDAGGIO – Ti piacciono le nuove maglie dell’Atalanta?

Ultimo commento: "Fatti vedere da uno psicologo. Devi avere avuto in infanzia difficile. Molto difficile!"

Altro da News