Resta in contatto

News

Nerazzurri contro la mini colonia di retrocessi: dalle stelle alle stalle

La mini colonia di ex atalantini nel Parma è passata in pochissime stagioni dalle stelle alle stalle. Sulla carta non c’è confronto

Una partita senza confronto possibile, buona solo per la corsa dell’Atalanta verso la terza qualificazione di fila alla Champions League. Perché il Parma, colonia con ben cinque ex nerazzurri, di cui solo Simone Colombi mai alla corte di Gian Piero Gasperini in carriera, non ha i numeri per poter tenere botta domenica pomeriggio.

LA MINI COLONIA DI NERAZZURRI. Facevano invece parte del sogno della Dea guidata dal profeta di Grugliasco Andrea Conti, ceduto al Milan (attuale proprietario del cartellino) alla prima estate post miracolo, Jasmin Kurtic, via da gennaio 2018, Alberto Grassi che col Gasp fu prestito di ritorno della seconda metà della prima stagione bergamasca e infine Andreas Cornelius, parte della prima esperienza in Europa dopo più d’un quarto di secolo e ridotto in stagione a un solo pallone nella porta nemica. Dalle stelle alle stalle nel giro di poco, sottolinea il dorso di Bergamo del Corriere della Sera.

NERAZZURRI CONTRO RETROCESSI. La seconda in casa della penultima ormai presente solo per onor di firma: il tema del match secondo L’Eco di Bergamo, che sottolinea la differenza di valori in campo basandosi sulle nude cifre. 69 punti contro 20, 65 gol di scarto nella differenza reti (79 fatti a 36, 40 subìti a 71), 2 vittorie in casa di numero dei crociati che è lo stesso numero di ko atalantini in trasferta. 5 su 5 i bottini pieni, infine, nell’era Gasp.

PARMA, LE RAGIONI DEL KO. La mancata sostituzione di Matteo Darmian e del comunque predestinato juventino Dejan Kulusevski è stata la chiave per aprire la porta del tonfo in cadetterìa, insieme a una combinazione di campagne estiva e invernale sfavorevole: i down di Gervinho e Inglese (infortunato) non sono stati colmati da Graziano Pellè, il cinese di ritorno (1 gol e 1 assist in 9 uscite). Roberto D’Aversa, in panchina dal tris secco sul groppone proprio a Bergamo all’Epifania, ha fatto peggio di Fabio Liverani: 8 punti in 19 match contro 12 in 15. Hernani è squalificato, capocannoniere interno da settebello con Kucka.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News