Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Tanti uomini offensivi dopo il gol di Chiesa, ma il guizzo non è arrivato

Il secondo tempo nerazzurro è stato meno brillante del primo, e neanche i cambi hanno invertito la tendenza…

Nel tam-tam scandito dai commenti social già nell’immediato dopo gara è emerso, oltre al rammarico per alcune decisioni arbitrali perlomeno dubbie, forte il rammarico dei tifosi nerazzurri per un secondo tempo giocato dall’Atalanta in maniera non granchè brillante. Poche, a differenza del primo tempo, le occasioni da rete create dagli uomini di Gasperini, nonostante dopo il gol di Chiesa gli uomini offensivi fossero aumentati in maniera importante. All’ingresso di Ilicic in luogo di Hateboer si è sommato anche Miranchuk, che portava a 5 il novero degli uomini offensivi tra punte e possibili trequartisti, considerando in questo elenco pure Pašalić.

Il tutto, però, non ha aumentato le preoccupazioni della fase difensiva bianconera, aiutata dalla maggior aggressività a tutto campo mostrata rispetto ai primi 45′. Con il senno del poi, facilissimo da applicare da chi scrive a fine partita e meno da chi le scelte le deve fare a mente calda quando la palla scorre per il campo, si può quasi dire che il continuo aumento degli uomini offensivi presso la trequarti difensiva degli ormai ex Campioni d’Italia ha finito per portare in dote anche un po’ di confusione. L’assalto finale non è sembrato essere, forse anche per via di un umanissimo senso di frustrazione, ordinato e studiato nei suoi dettagli, con i servizi per gli attaccanti parsi troppo spesso frutto di palloni alti e manovre poco elaborate. Un qualcosa che stride un po’ se paragonato ai soliti canoni a cui la Dea ha abituato tutti, probabilmente sin troppo bene…

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti