Resta in contatto

News

Sogno Azzurro: da domani la miniserie Rai sull’Italia del pallone

Pronti a vivere un “Sogno Azzurro”: dal 7 al 10 giugno in onda la miniserie con i segreti della Nazionale. Con una voce d’eccezione: l’attore Stefano Accorsi

Un “Sogno Azzurro” lungo quattro puntate, dal 7 al 10 giugno, in prima serata su Rai Uno, per conoscere tutti i segreti della Nazionale Italiana di Calcio cogli Europei alle porte. La tv pubblica, in collaborazione con la Federazione Italiana Giuoco Calcio, accende i riflettori su chi rappresenterà l’Italia nella kermesse rinviata l’anno scorso per la pandemia e non solo: ne verrà rievocata la storia, grazie a preziosi filmati d’archivio, con le voci di Gianluigi Buffon, primatista di gare disputate in Nazionale (176), Marcello Lippi, Arrigo Sacchi e Antonio Conte, che hanno guidato gli Azzurri nelle grandi competizioni tra gli anni ’90 e ’10.

SOGNO AZZURRO: RIFLETTORI SU COVERCIANO. Il pubblico potrà avere l’occasione di entrare a Coverciano, seguire i calciatori dal loro arrivo alle riunioni tra staff e squadra, durante gli allenamenti e nei momenti di relax, viaggiare con gli Azzurri durante le trasferte, “vivere” al loro fianco negli spogliatoi prima della partita, in campo e sugli spalti e nel dopogara, scoprire le persone che concorrono al raggiungimento dei risultati sportivi, attraversare i temi ed i valori dello sport: dai rapporti umani al coraggio, dalla paura al riscatto. Praticamente qualcosa a metà tra il documentario e il reality show, con telecamere accese. Un progetto firmato dalla neonata Direzione Nuovi Formati della Rai per anticipare la gara inaugurale dell’Europeo tra Italia e Turchia, in programma l’11 giugno allo Stadio Olimpico di Roma. Alle 20.45, esattamente l’orario d’inizio delle singole puntate.

IL SOGNO AZZURRO E LE SUE STORIE. Verranno scandagliate le storie dei legami sportivi e affettivi dello staff d’impronta sampdoriana del commissario tecnico Roberto Mancini, leggi Gianluca Vialli e Fausto Salsano oltre che Alberigo Evani. La docuserie, che avrà la voce narrante di Stefano Accorsi, rafforza la collaborazione tra la RAI e la FIGC, sempre più impegnate nello sviluppo di iniziative editoriali congiunte per la promozione e la diffusione dei valori dello sport e dei suoi risvolti sociali: il loro è un rapporto che dura ormai da quasi un secolo, perché la prima radiocronaca di Italia-Ungheria andò in onda il 25 marzo 1928, con la voce di Giuseppe Sabelli Fioretti. 20 Campionati del Mondo e 15 Europei trasmessi in Italia dalla Rai, finora, è il palmarès a braccetto delle due realtà. Protagonista del racconto, la Nazionale italiana, alla quale il Mancio, dopo la mancata qualificazione al Mondiale 2018, ha ridato entusiasmo e risultati, dalle 11 vittorie consecutive tra il 2018 e il 2019 – grazie alle quali ha superato il record dei 9 successi di fila di Vittorio Pozzo tra il 1938 e il 1939 – alla qualificazione all’Europeo con 3 gare di anticipo, fino alla conquista della Final Four di UEFA Nations League in programma a ottobre 2021.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News