Resta in contatto

Approfondimenti

L’Under 17 alle finali: scopriamo la squadra di mister Bosi

atalanta

Quarta stagione su ottimi livelli per mister Bosi alla guida dell’Under 17

Molto stimato sin dai tempi in cui allenava nel settore giovanile del Palermo, mister Giovanni Bosi ha confermato le buone impressioni sul suo conto a Bergamo alla guida dell’Under 17. L’allenatore emiliano ha infatti disputato quattro stagioni di ottimo livello a Zingonia, e ora spera di poter cucire lo Scudetto di categoria sulle maglie nerazzurre.

Con la vittoria di ieri a Vicenza è certa la partecipazione alle Final Eight: un verdetto che non sembrava scontato dopo le sconfitte di metà maggio contro Hellas e Chievo, prontamente “rimediate” da due risultati pieni filati. Già sicuri di un posto tra le prime otto d’Italia sono Genoa, forte di un gruppo con vari nazionali azzurri, e Spal, mentre tra le escluse di lusso si segnala la Juventus, arrivata dietro proprio ai rossoblù nel proprio mini-campionato. Possibile anche l’uscita di scena dell’Inter, al momento secondo del girone rispetto al Milan, a questo punto probabile avversaria della Dea ai Quarti.

I CALCIATORI PIU’ INTERESSANTI Nel gruppo dei classe 2004 nerazzurri sono tanti i talenti in vetrina, che probabilmente vedremo in buon numero in Primavera già nella prossima stagione. In porta spicca Tommaso Bertini, portiere ex Empoli giunto ormai quattro anni fa a Bergamo, al momento del passaggio nelle categorie nazionali. E’ nazionale azzurro pressochè fisso, al pari di Jacopo Regonesi, figlio dell’ex terzino nerazzurro Pierre e capitano del gruppo. Fisicamente molto ben strutturato, può giocare sia come esterno sinistro che come centrale ed è un elemento pressochè già completo: non stupirebbe un suo impiego con continuità in Under 19 nella prossima stagione. Nel giro azzurro sono spesso stati considerati anche il cursore di fascia Biral, il jolly offensivo Muhameti e il centravanti Davide Stabile. Una menzione particolare la merita anche il difensore Guerini, spesso aggregato al gruppo dei 2003.

Diversi anche i talenti internazionali da seguire in dote al gruppo. Miglior marcatore della stagione è stato il norvegese Roaldsoy, che Bosi ha impostato come mezzala e ha messo a referto ben 5 reti in 7 gare. Il Nord Europa appassiona molto gli scout nerazzurri: lo dimostra la presenza degli svedesi Omar, Perez (ottimo fantasista di origine cilena) e Salah, oltre che dell’islandese Gudmunsson, che però si è visto solo per un piccolo spezzone in Under 18 finora.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"El Tanque" nerazzurro

German Denis

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Il Vin Diesel di Bergamo

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Non penso proprio: Papu era tutt'altro giocatore e più determinante."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

SONDAGGIO – Viste le condizioni di Zapata, cosa deve fare l’Atalanta?

Ultimo commento: "Ora una parola sola .... svecchiare per ripartire con Mr. Gasperini Forza Atalanta"

Altro da Approfondimenti