Resta in contatto

Approfondimenti

Udogie vicino all’Atalanta: ecco chi è il classe 2002 del Verona

udogie

Classe 2002 nativo di Verona, è nazionale azzurro da tempo

Forse profilo ancora non noto ai più, Destiny Udogie è però nome già sicuramente noto agli esperti di calcio giovanile, visto che a soli 18 anni vanta già 6 presenze in Serie A. Classe 2002 di origine nigeriana, è però nato e cresciuto a Verona, motivo che lo ha aiutato a ottenere la cittadinanza italiana sin da piccolo. Dopo l’esplosione in Under 17, che lo ha portato anche al Mondiale di categoria in Brasile assieme ai nerazzurri Panada e Ruggeri, il club scaligero ha sostanzialmente scelto di favorire il suo ingresso in prima squadra, iniziando già a mandarlo in panchina nel corso della passata stagione. Il contratto in scadenza a giugno 2022, però, ha convinto il ds dell’Hellas Tony D’Amico a prendere una decisione: incassare qualche milione da reinvestire sul mercato piuttosto che perdere il ragazzo a zero tra pochi mesi. All’attivo ha al momento, come già raccontato, una manciata abbondante presenze in Serie A, con il battesimo di fuoco arrivato addirittura a San Siro lo scorso novembre. Un buon impatto, di personalità, peraltro nell’ambito di una gara molto tesa e tirata fino alla fine.

Molto presenze nelle nazionali azzurre di categorie, ha giocato già, oltre al sopracitato Mondiale, anche due Europei (U17 e U19). Nel primo dei due si è tolto la gioia di punire con rete decisiva la Francia super favorita in semifinale, regalando l’atto conclusivo del torneo ai suoi, poi perso abbastanza malamente contro l’Olanda.

CARATTERISTICHE TECNICHE – Udogie è calciatore, a discapito della giovane età, che stupisce per capacità di lettura del gioco e occupazione degli spazi. Mancino di piede, è prevalentemente un esterno in grado di agire su ambo le corsie, ma in passato ha anche ricoperto la posizione di mezzala, soprattutto in Nazionale, quando era magari era chiamato a convivere con un interprete dello stesso ruolo. Chi lo conosce da vicino lo descrive come un ragazzo non sempre sul pezzo per tutti i 90′, ma il precoce impatto con il calcio dei grandi ha portato a migliorare queste sue mancanze. Fisicamente ben strutturato, supera l’1,85 di altezza e sprigiona la sua forza non con la velocità pura, solitamente, ma facendo emergere il proprio incedere partendo da dietro.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da Approfondimenti