Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le pagelle di Calcio Atalanta

Salernitana-Atalanta – Nerazzurri sottotono, Zapata è l’uomo della provvidenza

Un’Atalanta apparsa decisamente sottotono rispetto a quella vista in Champions League, strappa un successo di misura per 1-0 sul campo della Salernitana grazie a un colpo da attaccante di razza di Duvan Zapata. Questi i nostri giudizi al termine del match.

MUSSO 6.5

Contro il Villarreal ha messo in mostra praticamente tutto il suo repertorio, risultando il migliore in campo dei nerazzurri. Questa sera gli basta un bell’intervento su Dongo per strappare una promozione piena.

TOLOI 6

Djuric è un cliente scomodo perché ha fisicità, cattiveria ed esperienza. Il capitano capisce presto l’antifona e decide di non eccedere col raggio d’azione per evitare che la linea arrestata resti troppo scoperta.

DEMIRAL  5.5

In difficoltà per tutto il primo tempo. Esce nell’intervallo perché una gomitata (non così innocente) di Djuric lo manda ko. Il cambio inatteso forse gli ha evitato una serata anche peggiore.

PALOMINO 5

La Salernitana ha fame di punti e il pubblico dell’Arechi dà ai campani una spinta in più, soprattutto agli attaccanti che si infilano in ogni spazio, soprattutto dalla sua parte.

MAEHLE 5.5

L’aria di campionato non fa troppo bene al danese che incappa in un’altra prestazione opaca e il fatto di essere dirottato a destra non è un’attenuante, visto che a Bergamo l’abbiamo visto agire soprattutto da quella parte.

PASALIC 4.5

Non copre e non riparte, una sorta di fantasma in maglia nerazzurra. Gasperini, dopo un po’, non sa più come spronarlo e nell’intervallo lo lascia negli spogliatoi.

FREULER 6

A differenza di Pasalic usa il carattere e la determinazione per emergere dalla tonnara della mediana nerazzurra e quando c’è bisogno sa farsi trovare pronto.

GOSENS 5.5

Kechrida è un brutto cliente, forse anche peggio di quanto non ci si aspettasse alla vigilia del match. Il tedesco sembra in debito d’ossigeno per quanto la sua prova sia comunque generosa. 

MALINOVSKYI 5

Sfrutta malissimo l’ennesima occasione dall’inizio che gli concede Gasperini. La frenesia e qualche lampo col mancino non sempre sono la chiave per risolvere le partite.

MIRANCHUK 4.5

Una prova a metà tra quella di Pasalic e Malinovskyi. Anche lui finisce nella tagliola di Gasperini e a complicare il suo futuro (almeno in veste da titolare) c’è il fatto che Ilicic lo rileva e cambia la gara.

ZAPATA 7

Un’ora a fare a sportellate con tutto e tutti, poi quando le cose si fanno in salita trova un colpo da bomber di razza che vale il successo. Passano gli anni, ma il riferimento, là davanti, resta sempre lui.

KOOPMEINERS 6

Uno spezzone di partita importante per l’olandese che non sfodera chissà quali colpi, ma dimostra di essere entrato nei meccanismo della squadra.

DJIMSITI 5.5

Entra al posto dell’infortunato Demiral, ma si allinea alla prova del compagno turco, vale a dire con qualche incertezza di troppo.

ILICIC 7

Entra, illumina e decide la sfida: perché se Zapata segna è merito di un’azione geniale dello sloveno che, come accaduto in passato, a gara in corso può essere letale.

ZAPPACOSTA 5.5

Corsa e fiato nel tentativo finale della Dea di acciuffare i tre punti. Si divora il gol del raddoppio che non peserà negli annali per la sospetta pozione fuorigioco.

PEZZELLA SV

 

GASPERINI 6

Questa Atalanta non è ancora la sua Atalanta. I nerazzurri sono per lunghi tratti impacciati, lenti e poco lucidi, ma alla fine strappano tre punti che fanno classifica e morale.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Le pagelle di Calcio Atalanta