Resta in contatto

Approfondimenti

Commisso al veleno su Gasperini, un’altra puntata di una saga infinita

Il primo episodio fu relativo ai presunti buu razzisti dei tifosi nerazzurri a Dalbert

Il vento delle stilettate e della polemica continua a soffiare forte sull’asse Bergamo-Firenze, nonostante gli oltre 350 chilometri di distanza tra le due città. Ieri ai microfoni di Raisport il patron Rocco Commisso ha infatti dedicato nuovo tempo all’Atalanta, stavolta focalizzandosi su mister Gasperini: “Ho visto che  era tutto sorridente ieri, per una settimana ha pianto ma così sono fatti quelli del nord, speriamo che ora si dia un po’ di calma e inizi a parlare bene, non è buono parlare per una settimana con quei toni dato che sono state decisioni giuste…”.

Un episodio che va a sommarsi a una serie di puntate che ormai compongono una mini-saga di punzecchiature e diatribe. Proviamo a ripercorrere le tappe passate che hanno portato allo scenario attuale.

30 settembre 2018: un rigore fischiato alla Fiorentina a seguito di un presunto contatto Chiesa-Tolói a metà ripresa. Un episodio che dà il là a una lunghissima serie di polemiche, con tanto di lite furibonda tra i due allenatori, Gasperini e Pioli. Il tecnico di Grugliasco a fine gara dirà: “Puoi anche vincere una partita, ma essere d’esempio vuol dire comportarsi in tutt’altro modo“. 

Febbraio/Aprile 2019: in palio la finale di Coppa Italia tramite una doppia sfida tra andata e ritorno. Gara tesa e ricca di emozioni, soprattutto all’andata: finirà 2-2. Al ritorno, giocato a fine aprile, i gol di Papu Gómez e Ilicic trascinano la Dea in finale. Al termine della gara del Franchi un episodio assai discusso macchia il ritorno a casa degli ultrà atalantini: un corposo scontro con le forze dell’ordine, di cui non sono mai stati chiariti i dintorni, nonostante la Digos di Firenze abbia denunciato 28 supporter della Dea. La Curva Nord, dal canto suo, ha sempre sostenuto che la situazione fosse scaturita da un vero e proprio assalto pianificato da parte della Polizia.

22 Settembre 2019: alla mezzora della gara di campionato giocata a Parma tra Atalanta e Fiorentina viene sospeso il match per qualche minuto. Il motivo? Dei presunti buu razzisti, mai del tutto chiariti, nei confronti del viola Dalbert provenienti dai tifosi nerazzurri.

Il giorno dopo la società orobica prende posizione con un comunicato così recitante: “Con riferimento alla sospensione della gara avvenuta in occasione di Atalanta-Fiorentina, la Società si dissocia da ogni forma di discriminazione che possa essere avvenuta. Atalanta, con il proprio pubblico ed i propri tifosi, è e sarà sempre portavoce di valori di solidarietà ed uguaglianza. La stupidità di pochi va combattuta insieme e crediamo che non ha né colori né maglie. Va isolata“.

Troppo poco per Commisso, che bacchetterà la mancata presa di posizione degli omologhi bergamaschi: “Mi aspettavo qualcosa di più forte da parte dei responsabili della società Atalanta dopo quanto successo. I commenti più forti invece sono arrivati dal sindaco di Parma, che comunque ho apprezzato. Non accetto certi comportamenti a Firenze, e spero che anche a Bergamo sia lo stesso”.

15 gennaio 2020: la Fiorentina elimina l’Atalanta dalla Coppa Italia in gara secca, agli ottavi. A tenere banco nel dopo gara sono però le parole di Gasperini contro alcuni dei presenti al Franchi: “L’atteggiamento del pubblico viola verso di me? Io non ho mai insultato nessuno. Oggi ero carico al massimo per la mia squadra ma mi sono preso più volte di  figlio di p…Mia madre ha fatto la guerra per dare diritto di parola a questi deficienti. Loro sì che sono figli di p…Si tratta di maleducazione e cafonaggine, oltre che di un insulto pesante da affrontare”.

12 settembre 2021: i gigliati sbancano Bergamo grazie a una doppietta di Dusan Vlahovic su rigore. Al momento delle battute a rete piove qualche coro poco edificante dagli spalti del Gewiss Stadium, e il patron viola Commisso lo rimarca: “Io non so come sono fatte certe tifoserie però noi qui negli ultimi anni abbiamo perso tre partite, ogni tanto vincono loro ed ogni tanto vinciamo noi.Non abbiamo fatto baldoria quando abbiamo perso, però non mi è piaciuto quello che hanno fatto loro: due anni fa se la sono presa con Dalbert con cori razzisti, quest’anno se la sono presa con Dusan Vlahovic mentre faceva l’intervista dicendogli che è uno zingaro. Cose brutte, si devono vergognare

Insoddisfatto dell’operato arbitrale, soprattutto per il criterio con cui è stato concesso il primo penalty, è invece Gasperini: “Nel primo tempo ci sono stati episodi troppo pesanti contro di noi che hanno condizionato la gara, la prestazione è andata bene. La sconfitta ci lascia con del rammarico. Siamo convinti che il risultato sia stato determinato da episodi che si fanno fatica a commentare. Spero si faccia chiarezza con gli arbitri, è troppo difficile così”.

Quello di ieri è solo l’ultimo episodio di una saga che sembra destinata a continuare, nonostante la rivalità tra le due tifoserie non fosse mai sembrata eccessivamente marcata fino a qualche anno fa…

 

 

76 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
76 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Campione indimenticabile x noi interisti. Sembrava avere un fisico non atletico ma in realtà possedeva una grinta ed una energia che ne facevano un..."

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Ultimo commento: "UNICO VERO CAPITANO..ULTIMA BANDIERA GRANDE GLEEN BEI TEMPI IN CURVA NORD...FOREVER ATALANTA"
Advertisement
gollini

Cedere Gollini, Sportiello o entrambi? i tifosi hanno pochi dubbi

Ultimo commento: "Di cosa parli? Oggi trovare un terzo portiere disposto a fare panca per sempre in serie A è difficilissimo, visto che magari in B prenderebbero molti..."
Gollini

Quattro nomi per il dopo Gollini: chi preferite come portiere?

Ultimo commento: "Premetto che non ho mai giocato a calcio, ma vedere Gollini a 7-8 metri dalla Pisani durante le partite mi dava un senso di sicurezza! ...ho visto..."
Tomiyasu

I nomi per il mercato di rafforzamento: da Musso a Zappacosta, chi vorreste all’Atalanta?

Ultimo commento: "No no va benissimo così anche lui quando è arrivato non era quello di oggi certo dispiace ma ve lo ricordate contro il Napoli ebbene che ben vengano..."
atalanta

SONDAGGIO – Ti piacciono le nuove maglie dell’Atalanta?

Ultimo commento: "Fatti vedere da uno psicologo. Devi avere avuto in infanzia difficile. Molto difficile!"

Altro da Approfondimenti