Resta in contatto

News

Abraham-gol, Udinese ko: la Roma scavalca l’Atalanta

roma

Un solo gol, quello dell’ex Chelsea che interessava anche all’Atalanta in caso di partenza di Duvan, ma la Roma contro l’Udinese ha meritato

L’ex oggetto del desiderio dell’Atalanta che aiuta la Roma a scavalcare proprio i nerazzurri al quarto posto. 12 punti a 10, sorpasso firmato da Tammy Abraham, professione attaccante, tendenza opportunista, matchball infilato dopo 36 minuti. Ai giallorossi di José Mourinho, più pragmatici che belli a dispetto di un buon primo tempo, tanto è bastato per regolare di misura l’Udinese nell’ultimo dei tre posticipi del giovedì della quinta giornata del campionato di serie A. Resta a quota 7, invece, la formazione di Luca Gotti, piuttosto spuntata.

ECCO LA ROMA DI ABRAHAM. Già a segno nel 4-0 di Salerno nel 5-1 al CSKA Sofia in Conference League, il centravanti inglese arrivato dal Chelsea, che a Zingonia sarebbe potuto arrivare in caso di addio di Duvan Zapata in direzione Inter, è stato lestissimo a deviare nel sacco di esterno destro in caduta la pallonessa a pelo d’erba da sinistra di Riccardo Calafiori anticipando il maldestro Silvestri, distesosi a pelle di leone verso la sfera. Da segnalare, nel primo tempo, i pali al 5′ e 8′ di Mkhitaryan e Zaniolo su sponda di Cristante da angolo, quindi una prodezza dell’ex atalantino (41′) che leva la palla dalla testa di Pussetto, già a volo d’angelo, negandogli il tap-in sull’opposizione pasticciataa di Rui Patricio al crossetto da destra di Deulofeu.

LA ROMA SCAVALCA L’ATALANTA. Unico neo per la Lupa, in un secondo tempo non privo di difficoltà e pericoli, il doppio giallo comminato a Lorenzo Pellegrini che già ammonito per un fallo su Pussetto all’11’ della ripresa si sbraccia su Samardzic nel salto a due guadagnando il rosso al novantesimo. La susseguente punizione dell’ex barcelonista è centrale e al guardiano dei pali di Mou non resta che alzarla sopra il montante, ma prima la cronaca non era rimasta intonsa. All’ora di gioco, Makengo per Udogie al limite, a lato di poco. Otto giri di lancetta più tardi, il catalano serve Soppy in area per una conclusione potente ma alta; altri cinque e sul favore di ritorno lo stesso Deulofeu impegna ancora il portiere portoghese con il solito tiro-cross dalla sua zolla, quindi l’alzata di testa di Beto (32′) sull’ammollo di Becao. Al 41′ i giallorossi sfiorano il 2-0, anche se la palla dell’armeno da destra per Shomurodov è troppo “sotto” per poter essere indirizzata in porta nell’incornata in corsa.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News