Resta in contatto
stefano angeleri

Miti

Stefano Angeleri

Stefano Angeleri

Un mediano vecchio stampo capace di mordere le caviglie ai centrocampisti avversari. Dopo Voghera e Juventus, la lunga storia d’amore con l’Atalanta

Questa è la pagina dedicata a Stefano Angeleri. Nato a Castellazzo Bormida, provincia di Alessandria, il 26 agosto 1926, nell’immediato dopoguerra veste la maglia della Vogherese, poi due campionati nella Juventus e, nel 1949, l’approdo all’Atalanta con cui chiude la carriera nel 1960 raccogliendo 317 presenze e realizzando 2 reti. Ribattezzato “Gabbiano” per via della sua corsa a braccia aperte, simili quindi al volo del gabbiano, al termine della sua avventura calcistica, intraprende quella di allenatore fermandosi in bergamasca.

Inizia con il San Pellegrino, poi torna all’Atalanta guidando formazioni del vivaio per quattro stagioni. Nel 1965/1966 è chiamato a sostituire l’esonerato Puricelli al timone della prima squadra e conquista la salvezza, viene confermato nella stagione successiva in cui prima viene sollevato dall’incarico, salvo esser poi richiamato a 3 gare dalla conclusione e conquistare un’altra salvezza. Resta in carica fino alla 20esima giornata del campionato 1968/1969, quando viene nuovamente esonerato a favore di Silvano Moro. Successivamente guida Parma, Modena, Seregno, Cremonese, Casale, Pergocrema, Sant’Angelo Lodigiano, Piacenza e Lecco. Muore a Bergamo (risiedeva in Viale Giulio Cesare) il 31 gennaio 2012. A lui è intitolato lo stadio di Castellazzo Bormida, suo paese natale.

Cosa è stato, cosa ha rappresentato per te Stefano Angeleri? Scrivilo qui sotto. Grazie.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Miti

  • caniggia caniggia

    Claudio Paul Caniggia

    Veloce, folle, efficace. Il chiomato attaccante argentino impiega pochissimo a diventare idolo dei tifosi...

  • titta rota titta rota

    Titta Rota

    Bergamasco, giocatore, allenatore, ex presidente del Club Amici. L’Atalanta era la sua seconda pelle...

  • gianpaolo bellini gianpaolo bellini

    Gianpaolo Bellini

    Un laterale che per anni ha spinto e coperto lungo le corsie esterne. Sempre...

  • bonacina bonacina

    Valter Bonacina

    Un mediano che faceva della grinta il proprio punto di forza. Bergamasco doc, due...