Resta in contatto

News

Entro Dzeko e l’Inter si toglie il Sassuolo dalla scarpa (2-1)

Pari a volo d’angelo e rigore procurato per l’uscita fallosa dell’ex atalantino Consigli: di Lautaro il punto decisivo

L’eroe dell’Inter si chiama Edin Dzeko, decisivo a Reggio Emilia nel bottino pieno in rimonta contro il Sassuolo nel terzo e ultimo anticipo del sabato valido per la settima giornata del campionato di serie A. Apre Berardi dopo 22 giri di lancetta insaccando alla sinistra di Handanovic il rigore accordato per il contrasto falloso di Skriniar su Boga. Al 13′ della ripresa il pari dell’eroe nerazzurro della settima giornata al Mapei Stadium, appena subentrato al Tucu Correa, in tuffo di testa su palla di Perisic. Al 31′, la svolta: Consigli dà un’ancata in uscita al bosniaco lanciato in area, è penalty anche per i meneghini e Lautaro lo trasforma spiazzando l’ex nerazzurro.

L’INTER E UN SASSUOLO NELLA SCARPA. Una sfida iniziata col botta e risposta Barella-Defrel tra 6′ e 7′, occasionissime sprecate rispettivamente sul fondo su sponda del futuro match winner e addosso al portiere ospite che protegge il palo di competenza. Scollinata la mezzora l’ex atalantino cala la saracinesca al secondo tentativo di fila concesso all’ex Cagliari al culmine di un flipper da calcio d’angolo con la difesa di casa. A sei dalla pausa una seconda palla regalata dalla retroguardia interista su corner per poco non consentiva all’apripista di imbracciare la doppietta, addirittura di destro, ma il portiere sloveno concede un altro tiro dalla bandierina in punta di falangi.

ENTRA DZEKO, L’INTER VINCE. Alle soglie dell’intervallo, invece, il buco di De Vrij che proietta il francese al contatto con Handanovic in uscita che però non fa nulla per tagliargli la strada: giusta la decisione di Pairetto di non assumere provvedimenti. Dieci minuti prima, l’anticipo dello stesso Defrel per tagliar fuori Perisic dalla palla dentro di Dumfries, che servito da fermo dalla mezzala turca avrebbe potuto concludere in proprio. Nel secondo tempo, prima dell’1-1 del cavallone dei Balcani, forcing pazzesco dei neroverdi di Alessio Dionisi: all’ottavo è ancora l’estremo difensore interista a salvare capra e cavoli, opponendosi al sinistro di Boga in asse con Frattesi e Djuricic per poi raccogliere il tap-in del serbo smorzato da Bastoni. Al 9′ la volata di Rogerio, che in precedenza (3′) aveva sollecitato il riflesso di piede del connazionale di Josip Ilicic, deviata da Skriniar sull’esterno della rete. Quindi l’ingresso del colosso ex Roma, che tra l’altro si vede annullare per fuorigioco il possibile tris (36′). Alla stessa distanza dal novantesimo, Traoré per il firmatario del provvisorio 1-0 che scarica tra le braccia dell’ultimo baluardo quasi dal limite.

LA CLASSIFICA PROVVISORIA Di seguito la graduatoria (*1: partita in più) del massimo campionato dopo il tris di anticipi di oggi, sabato 2 ottobre. Napoli 18 punti; Inter* 17; Milan 16; Roma e Fiorentina 12; Lazio, Atalanta e Juventus* 11; Empoli 9, Torino* e Bologna 8; Sassuolo* e Udinese 7; Hellas Verona, Sampdoria, Genoa* e Venezia* 5; Spezia e Salernitana* 4; Cagliari 3*.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"El Tanque" nerazzurro

German Denis

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Il Vin Diesel di Bergamo

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "è ancora sicuro di ciò che ha scritto, ora che siamo all'ultima partita di campionato?"
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

SONDAGGIO – Viste le condizioni di Zapata, cosa deve fare l’Atalanta?

Ultimo commento: "Ora una parola sola .... svecchiare per ripartire con Mr. Gasperini Forza Atalanta"

Altro da News