Resta in contatto

News

L’ex Capelli: “Lovato diventerà un campione e arriverà in nazionale”

L’ex difensore Capelli, dal passato atalantino, conosce molto bene il giovane arrivato a Bergamo dal Verona e racconta le sue qualità

Daniele Capelli, bergamasco doc ed ex difensore dell’Atalanta ha fatto da chioccia nella comune esperienza al Padova proprio a Matteo Lovato, il giovane chiamato in causa dai recenti infortuni di Toloi e Djimsiti. Nel 2019/20 infatti Lovato al Padova veniva dalla Primavera, mentre Capelli era un veterano all’ultimo anno e racconta: “Al secondo giorno di allenamenti insieme, quando era stato promosso dalla Primavera a ritiro già iniziato, gli dissi a chiare lettere: “Lova, se non arrivi in A entro due anni, significa che hai sbagliato qualcosa”. Era d’accordo con me anche un altro difensore ex atalantino che giocava in quel Padova, Cherubin. Non serviva un esperto per capirlo: Matteo era l’ultimo arrivato, ma era già pronto, giocava con sicurezza e scioltezza, aveva la testa giusta”, rivela a L’Eco di Bergamo.

DA NAZIONALE. “Diventerà un campione e arriverà in nazionale: deve ancora dimostrare tanto in una squadra ambiziosa come l’Atalanta, ma con Gasperini può esplodere. Ha le caratteristiche giuste: è esplosivo fisicamente e legge in anticipo le intenzioni dell’avversario. Ai tempi gli dicevo che doveva migliorare solo nel colpo di testa. Già allora giocava nella difesa a tre, sul centrosinistra: il centrodestra può essere una posizione ancora migliore, ma lui sa adattarsi”.

SCOMMESSA VINTA. “In quei sei mesi giocò con una personalità incredibile, sul campo non si tirava mai indietro. E poi è un bravissimo ragazzo, con la testa sulle spalle, molto sensibile e anche un po’ introverso: scherza poco, è silenzioso, ma non gli manca la personalità. Non è il tipo che si scoraggia facilmente: le panchine di queste settimane non l’avranno certo mortificato, perché lui sa vivere la pressione in maniera giusta. Sì, l’Atalanta ha fatto benissimo a scommettere su Lovato”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"El Tanque" nerazzurro

German Denis

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Il Vin Diesel di Bergamo

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Ogni anno si vendono giovani emergenti e si acquistano talenti non ancora sbocciati ...."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "è ancora sicuro di ciò che ha scritto, ora che siamo all'ultima partita di campionato?"
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

SONDAGGIO – Viste le condizioni di Zapata, cosa deve fare l’Atalanta?

Ultimo commento: "Ora una parola sola .... svecchiare per ripartire con Mr. Gasperini Forza Atalanta"

Altro da News