Resta in contatto

News

Tullio Gritti dice 63. I numeri del fuoriclasse vice del Gasp

atalanta

Vice e portafortuna, a giudicare dai numeri da subentrato o responsabile tecnico in sostituzione del fumantino tecnico di Grugliasco: Tullio Gritti spegne 63 candeline

4 vinte, 5 pareggiate e 1 persa, per 17 punti su 30 in una sporca decina di partite, da responsabile unico, il sostituto dell’originale dal kick off. Ancora meglio in corso d’opera, dopo la cacciata di Gian Piero Gasperini per uno dei soliti accessi d’ira, mai troppo premiati e anzi puniti in eccesso da direttori di gara poco comprensivi o affetti da regolamentite acuta. A Tullio Gritti è toccato in sorte di fare il vice dell’artefice del nuovo verbo calcistico di Bergamo, rimpiazzandolo durante o dal fischio d’inizio. E l’allenatore di Basiano, cresciuto a pane e pallone dai nonni all’Ortica, calciando i primi palloni alla Scarioni, all’ombra del suo grande amico e mentore ha saputo raggranellare grandi numeri anche nel quinquennio sotto le insegne dell’Atalanta. Quelli con l’anagrafe li taglia oggi, proprio all’Old Trafford, proprio nel match clou del Gruppo F di Champions League: contro il Manchester United il milanese che da attaccante scalò le categorie prendendo la rincorsa dal Caravaggio spegne 63 candeline

GRITTI, DAL CARAVAGGIO A VICE DEL GASP. Un professionista tuttora fiero che con la sua cessione i bassaioli del Santuario mariano si fossero potuti costruire l’attuale stadio. E che nel 1986/87 non aveva evitato di killerare i suoi futuri colori in maglia Brescia. Dal 2004, in avanti, dopo aver fatto il secondo alla Triestina e il Torino all’inizio del ventunesimo secolo, la causa del Gasp è stata la sua, anche con Genoa e Palermo.

GRITTI, IL COMBATTENTE DEL GASP. Tra dicembre 2017 e giugno 2018, due partite contro un male infido, inizialmente manifestatosi come cisti inguinale, vinte in sala operatoria Gritti, trascorsi giovanili da portiere, non poteva non aggiungere un paio ai poco meno di duecento gol di una carriera da punta abbonata alle marcature in acrobazia. Gavetta e scalata all’Olimpo: Caravaggio, Ivrea, Derthona, Arezzo, Brescia, Torino, le Rondinelle di nuovo, Verona – tra la A di Osvaldo Bagnoli e la B di Eugenio Fascetti dal 1989 al 1991 – e Mantova. In riva all’Adige, una nutrita compagnia di ex atalantini: Luciano Bodini, Marino Magrin, Robert Prytz, Pierino Fanna e Andrea Icardi. Destino. Nel palmarès, anche un castigo alla Dea, al “Rigamonti”, il 12 aprile ’87. Tanti auguri di un felice compleanno: se li merita tutti e di più, uno che ha saputo e sa essere un campione di professionalità come di umanità anche al di qua della riga di gesso.

GRITTI, TUTTI I NUMERI DA SOSTITUTO DEL GASP. Stagione 2016-2017: Atalanta-Torino 2-1, 11 settembre 2016 (Gasp out a 4 dal 90′); Pescara-Atalanta 0-1, 26 ottobre 2016 (mister squalificato per proteste, espulso al 6′ della ripresa, sull’1-1, in Atalanta-Inter 2-1 del 23 ottobre); Atalanta-Sampdoria 1-0, 22 gennaio 2017, e Torino-Atalanta 1-1, 29 gennaio 2017 (squalifica per proteste in Lazio-Atalanta 2-1 del 15 gennaio). Stagione 2017-2018: Roma-Atalanta 1-2 (Gasp fuori all’intervallo per proteste per doppio giallo a de Roon), 6 gennaio 2018; Atalanta-Napoli 0-1 (Mertens), 21 gennaio 2018; Atalanta-Milan 1-1, 13 maggio 2018 (insulti al Var in casa della Lazio la settimana prima). Stagione 2018-2019: Milan-Atalanta 2-2, 23 settembre 2018 (bestemmia in casa della Spal); Sampdoria-Atalanta 1-2, 10 marzo 2019 (Gasperini espulso al 65′ per proteste sul contatto da rigore Djimsiti-Ramirez); Atalanta-Chievo 1-1, 17 marzo 2019 (Gasperini squalificato e multato di 15 mila euro per proteste e spinta al segretario della Samp, Ienca, la settimana prima); Napoli-Atalanta 1-2, 22 aprile 2019 (Gasperini allontanato per proteste al 70′). Stagione 2019-2020: Atalanta-Sassuolo 4-1, 21 giugno 2020 (Gasperini allontanato per contestazioni al Var al 72′); Atalanta-Lazio 3-2, 25 giugno 2020 (Gasperini squalificato, vedi sopra); Atalanta-Bologna 1-0, 21 luglio 2020 (Gasperini espulso al 36′ pt); Milan-Atalanta 1-1, 24 luglio 2020 (Gasperini squalificato). STAGIONE 2020-2021: Atalanta-Napoli 4-2, 21 febbraio 2021 (Gasperini espulso al 26′ pt); Sampdoria-Atalanta 0-2, 28 febbraio 2021.

24 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
24 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Altro da News