Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Una partita a scacchi, stravinta da Gasperini

L’impressione, per larghi tratti, è stata questa

L’Atalanta è uscita, meritatamente, tra gli applausi dei propri tifosi ieri sera. L’impressione che si è avuta per larghi tratti, infatti, è stata quella di una squadra vera e molto compatta tra i reparti, ottima anche nella pressione portata ai portatori di palla avversari. Poca roba, invece, è parso essere lo United, almeno a livello di organizzazione di gioco: tanti campioni, un calciatore pagato 85 milioni che scalda la panchina o quasi, poco costrutto a livello associativo.

Delle due, sicuramente, la squadra vera è stata la Dea, che ora mastica amaro ripensando a quei due gol subiti sul fil di sirena di ambedue i tempi. La partita a scacchi tra i due allenatori, d’altra parte, è stata stravinta da Gasperini, soprattutto grazie alla scelta di posizionarsi a specchio rispetto allo schieramento dei Red Devils, anche se forse la scelta di schierare Pašalić in posizione laterale ha un po’ snaturato la capacità di inserimento del ragazzo.

Fantastica è stata anche la lettura successiva, che ha visto il passaggio al 3-5-2 con l’inserimento di Djimsiti, riportando de Roon all’originale posizionamento in mediana, con compiti ben precisi in riferimento al controllo di Bruno Fernandes, seguito quasi a uomo. Una mossa che ha tolto spazi e certezze alla formazione inglese, che fino al 90′ non ha praticamente mai più impensierito Musso. Sembrava tutto fatto, poi l’imponderabile, chiamato CR7, un campione capace di andare l’oltre l’ordinario anche a 36 anni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti