Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Bargiggia: “A Bergamo c’è un mangia attaccanti di nome Gasperini”

Atalanta gasperini

Il giornalista indica in Muriel il nuovo “numico” del tecnico nerazzurro

Come interpretare le dichiarazioni rilasciare nei giorni scorsi da Luis Muriel dal ritiro della Colombia: una stoccata a Gian Piero Gasperini o una semplice consapevolezza della ritrovata forma? In merito non ha dubbi il giornalista Paolo Bargiggia che traverso il suo sito non esita a definire il tecnico nerazzurro un mangia attaccanti: “Nonostante la Dea sia da anni ormai una squadra ultra offensiva, Gasperini continua nella sua tradizione di nemico del reparto avanzato. Il Gasp mangia attaccanti all’Atalanta parte da lontano, precisamente dal Papu Gomez, ora in forza al Siviglia. Poi fu la volta di Ilicic. I problemi personali del ragazzo sono a conoscenza di tutti, i dissidi con Gasperini molto meno. Alla fine il diverbio tra i due pare essere rientrato per miracolo – si legge -. Dopodiché si arriva ai mesi scorsi, con Gasp irritato con la società per il mancato mercato nel reparto avanzato. Detto da uno che dispone di Duvan Zapata e Luis Muriel. Già, Luis Muriel. L’ex attaccante della Sampdoria sta vivendo un momento di stagione davvero difficile. Il ragazzo vede poco il campo, Gasp ha preferito in più di un’occasione optare per la soluzione Zapata dall’inizio e il giovane Piccoli da subentrante. Il tecnico ha parlato, per giustificarsi, di problemi fisici del sudamericano. Smentiti però da quest’ultimo, direttamente dal ritiro della Colombia“. Un punto di vista forte che, però, trova poco riscontro nei numeri: Diego Milito al Genoa è esploso proprio grazie alla cura Gasperini, lo stesso discorso vale per Zapata a Bergamo e perfino l’epurato Gomez, che, fino allo strappo col tecnico, è cresciuto in maniera esponenziale anche in zona gol. Va ricordato che lo stesso Muriel, l’anno scorso, è risultato il miglior attaccante dell’Atalanta, pur non partendo sempre dall’inizio. Difficile, quindi definire Gasperini un mangia attaccanti. Il mister, piuttosto, pretende molto dai suoi e anche dopo qualche screzio si può ritrovare il posto in campo, come recentemente dimostrato da Ilicic, nuovamente al centro del progetto dopo un periodo in ombra.

112 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

112 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News