Resta in contatto

News

Atalanta, senti Cabrini: “Sta crescendo, ma la terza incomoda per lo scudetto è l’Inter”

cabrini

Secondo l’ex terzino mundial Antonio Cabrini, una stagione nell’Atalanta a metà anni settanta, la squadra di Gasperini si sta riallineando ai suoi livelli. Ma l’Inter…

L’Atalanta? Complimenti a Percassi, per i bilanci, i risultati sportivi e il lavoro sui giovani”. Antonio Cabrini, a “1 Football Club”, trasmissione di 1 Station Radio condotta da Luca Cerchione, parla della creatura dell’ex compagno di squadra di una sola stagione, la 1975-1976 (in B, allenatori Cadè e poi Leoncini), ma non solo: “Vedo solo l’Inter in grado di insidiare Napoli e Milan nella corsa allo scudetto”, ha precisato.

CABRINI: ATALANTA IN CRESCITA. “L’Atalanta si riprenderà in campionato raggiungendo una posizione in linea con le ultime stagioni, anche se vedo la Juventus in grado di recuperare posizioni fino al quarto posto – le parole di Cabrini raccolte da ilsognonelcuore.com -. Vanno fatti i complimenti a Percassi per quanto fatto sia dal punto di vista dei bilanci che dei risultati sportivi, senza dimenticare il gran lavoro sui giovani”.

CABRINI, PERCASSI, LA CREMO E LA JUVE. Il Bell’Antonio (o il Fidanzato d’Italia), campione del mondo 1982 in Spagna con la Nazionale di Bearzot, gloria juventina, è un crocevia su due piedi di storia all’intersezione di Madama con l’ubertoso calcio di provincia. Comprese le connessioni tra la natìa Cremonese, da cui fu prelevato, e la Dea stessa: il diesse (formalmente consigliere del presidente Domenico Luzzara) grigiorosso dell’epoca era il dottor Giuseppe Brolis, il verdellese che tra gli altri aveva scoperto Pizzaballa creando la rete di scout del settore giovanile nerazzurro che presiedette in prima persona, mentre in panchina a valorizzarlo c’era un altro atalantino d.o.c. come Titta Rota. Il giocatore, infine, fu acquisito in comproprietà da Achille Bortolotti e Giampiero Boniperti, i due presidenti: il secondo, dopo un’annata da terzino sinistro 39 presenze e 1 gol in cui l’attuale vertice societario Antonio Percassi faceva il marcatore.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Sondaggio: Ilicic o Malinovskyi, chi vorreste davanti con Zapata?

Ultimo commento: "Sarei più propenso a rinunciare a Ilicic, nonostante lo ritenga un fuoriclasse, quando è in palla. ..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Il giocatore non si discute... classico profilo adatto alle nostre esigenze, potenzialità mai espresse a pieno. Boga, la Dea e Gasp... un mix..."
Atalanta

La difesa, Demiral, Gasperini. Di chi la responsabilità dell’eliminazione dalla Champions?

Ultimo commento: "A mio avviso la responsabilità si deve a tanti fattori, non uno o due.. all'inesperienza di Demiral e Musso in ambito Atalanta, e che non è poco....."
miranchuk

Cosa fare con Miranchuk? Ecco il risultato del sondaggio

Ultimo commento: "Esatto sono tutti allenatori e critici Giusto sostenerlo,questo è forte vedrete,poi si gioca in 11 più i cambi,entra fa vedere la sua classe e si..."

Altro da News