Resta in contatto

Le pagelle di Calcioatalanta

Atalanta-Spezia 5-2, le PAGELLE NERAZZURRE

Young Boys Atalanta

Grazie alla doppietta Mario Pasalic, alla rete su rigore di Duvan Zapata e alle zampate nel finale di Luis Muriel e Ruslan Malinovskyi, l’Atalanta supera lo Spezia (5-2 il finale con doppietta di Nzola per i liguri) e si regala una notte da terza in classifica in attesa di Inter-Napoli. Ecco i nostri giudizi al termine della sfida:

MUSSO 5.5

Il gol dello Spezia non è ascrivibile alla voce “papere”, ma sicuramente il portiere va con sufficienza sulla palla forse per la voglia di concedere qualcosa di troppo allo spettacolo. Fortuna sua, l’errore è indolore.

TOLOI 6.5

Il capitano era al rientro e forse qualcuno si aspettava una prova prudente: come non detto. Il numero due lotta, va a contrasto e si propone in avanti come se lo stop per infortunio non ci fosse mai stato.

PALOMINO 6.5

La gara con lo Spezia è stato meno semplice del previsto perché gli avanti avversari avevano fisicità e velocità, ma l’argentino non è tipo da spezzarsi tanto facilmente.

DJIMSITI 6.5

Vale il discorso fatto per i compagni di reparto: sempre sicuro, poche palle concesse agli avversari

ZAPPACOSTA 6.5

Moto perpetuo sulla destra: difende e si ripropone senza sosta e l’azione che vale il pareggio è da manuale, con dribbling secco a mandare al bar gli avversari e assist al bacio per il compagno.

KOOPMEINERS 6.5

L’ammonizione ricevuta dopo pochi minuti avremmo potuto condizionare tanti giocatori ma non lui che dimostra di essere sempre più integrato nei meccanismi della squadra. Nel primo tempo sfiora anche il vantaggio.

DE ROON 6.5

Fa esattamente quello che gli chiede Gasperini: accorciare la squadra e ripulire tutti i palloni vaganti tra mediana e difesa.

MAEHLE 5.5

Lo Spezia attacca spesso da quella parte e un motivo ci sarà. Si procura il rigore trasformato nel raddoppio da Zapata ma la scelta di concludere con la punta è più che opinabile, così come quella di gettare alle ortiche per troppo egoismo il contropiede in avvio di ripresa che avrebbe chiuso molto prima la partita.

PASALIC 7.5

In settimana è stata ribattezzato l’uomo dei gol pesanti e oggi si è confermato tale: al primo pallone toccato firma il pareggio, al secondo chiude quasi i conti. In entrambi i casi dimostra di essere un mago in fatto di inserimento e opportunismo

ILICIC 5

Non gli vengono bene le giocate difficili (che da lui ci si aspetta), ma nemmeno quelle semplici. Decisamente l’elemento più sottotono dell’attacco dell’Atalanta.

ZAPATA 8

La prova è da 7.5 (gol, assist e tanti grattacapi alla difesa avversaria), ma mezzo punto in più lo merita per la freddezza con cui cancella in pochi secondo l’errore dal dischetto per battere un altro penalty da manuale.

PESSINA 6

Entra per mettere minuti nelle gambe e nulla più.

MALINOVSKYI 6.5

Quando Gasperini lo chiama in causa la gara è virtualmente chiusa ma si ritaglia un momento di gloria col suo proverbiale sinistro.

MURIEL 6.5

Gli bastano pochi minuti per ritrovare un gol che sicuramente gli farà bene per il proseguo della stagione.

PICCOLI SV

 

SCALVINI SV

 

GASPERINI 7

Le gare post pausa delle nazionali sono quasi  sempre un tabù per l’Atalanta. Questa volta i nerazzurri giocano una gara concreta, senza troppi fuochi d’artifici, ma facendo quello che andava fatto. Il terzo posto momentaneo è meritato.

 

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Sondaggio: Ilicic o Malinovskyi, chi vorreste davanti con Zapata?

Ultimo commento: "Sarei più propenso a rinunciare a Ilicic, nonostante lo ritenga un fuoriclasse, quando è in palla. ..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Il giocatore non si discute... classico profilo adatto alle nostre esigenze, potenzialità mai espresse a pieno. Boga, la Dea e Gasp... un mix..."
Atalanta

La difesa, Demiral, Gasperini. Di chi la responsabilità dell’eliminazione dalla Champions?

Ultimo commento: "A mio avviso la responsabilità si deve a tanti fattori, non uno o due.. all'inesperienza di Demiral e Musso in ambito Atalanta, e che non è poco....."
miranchuk

Cosa fare con Miranchuk? Ecco il risultato del sondaggio

Ultimo commento: "Esatto sono tutti allenatori e critici Giusto sostenerlo,questo è forte vedrete,poi si gioca in 11 più i cambi,entra fa vedere la sua classe e si..."

Altro da Le pagelle di Calcioatalanta