Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Questione di modulo, la scelta vincente del Gasp

L’Atalanta passa dal 3-4-3 iniziale al 3-4-1-2 grazie al jolly Super Mario Pasalic, lo Spezia invece inizia col 5-3-1-1 e poi finisce col 5-3-2, ma è fragile in difesa

Parte già bene la banda di Gasperini che, al fischio iniziale di Abisso, si schiera in un 3-4-3 con Pasalic attaccante di sinistra sulla linea di Ilicic e Zapata centravanti. Come riporta L’Eco di Bergamo, in questo modo arriva il tris per la Dea, ma mister Gasperini intuisce i pericoli di uno Spezia propositivo che gioca a viso aperto e quindi passa al 3-4-1-2 accentrando Pasalic come trequartista, a uomo su un Sala troppo libero.

SPEZZINI IN CONFUSIONE. Dall’altra parte però, se la Dea sfrutta tutti i cambi della ripresa ruolo per ruolo non andando a modificare il suo assetto nel culmine del match, Thiago Motta non ha le idee chiare e continua a sconvolgere la squadra, che alla fine paga penitenza: prima rinuncia al trequartista inserendo Manaj, un attaccante, a fianco di Nzola, passando quindi a un 3-5-2. Poi fa subentrare Reca (5° in fascia sinistra) e Colley (interno di sinistra) che vanno così a modificare la posizione di Maggiore e Bastoni: il primo diventa il mediano basso al posto di Sala e il secondo gioca da interno sinistro.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News