Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gasperini: “Dobbiamo vincere. Gosens vicino al rientro”

gasperini

Il tecnico dell’Atalanta presenta l’importante match di domani in casa dello Young Boys

Come ogni vigilia di una gara di Champions League, Gian Piero Gasperini presenta il match contro lo Young Boys nella consueta conferenza stampa che precede il match in programma domani in Svizzera.

SUL SINTETICO. “E’ un’anomalia. Cambiano il modo di calciare, il rimbalzo e la velocità della palla. Non siamo contenti, ma non deve essere un abili. Come mai non ci siamo allenati qui? Non c’era tempo. Qui conta solo il risultato. Villarreal-Manchester? Quel risultato conta fino a un certo punto”.

SULLO YOUNG BOYS. “Non giocano da molto. Capita che ci si lamenti se i giocatori ti arrivano due giorni prima, altre se non si gioca. Ma questo è un club che gioca insieme da tempo. Per noi è una gara fondamentale affinché possa essere decisiva la prossima”. 

SUL MATCH. “All’andata era diverso perché gli svizzeri avevano battuto il Manchester United e ci aveva affrontato in maniera guardinga. Domani sarà più aperta perché entrambe hanno bisogno di vincere”.

SU LAMPARD. “Il fatto che ci studi fa piacere, ma il merito è della squadra che attirato su di sé tante attenzioni”.

SULLA FORMAZIONE. “Stiamo recuperando persone, forse Gosens ci sarà già sabato. Poi finalmente anche Hateboer. Abbiamo vissuto periodi di emergenza, ma i ragazzi si sono adattati”. 

SUL GIRONE. “E’ complesso e lo dicono i risultati. Lo Young Boys ha vinto contro il Manchester United, noi abbiamo raccolto un po’ meno di quanto avremmo meritato. Il Villarreal si è preso il massimo, ha un po’ di vantaggio, speriamo di ricucire lo strappo”.

SUI RISULTATI. “Con i risultati positivi, la fiducia cresce, così come conta la condizione e il recupero degli infortunati. Inizio anomalo, ma la sensazione è che ora la squadra sia entrata in un buon momento sotto ogni punto di vista”.

SUI TIFOSI. “Per noi è una gioia vedere il pubblico. Ancor di più nel vedere i nostri tifosi presenti in trasferta”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News