Resta in contatto

News

Bergamo, mascherina all’aperto e multe “per salvare la zona bianca”. Ma non in zona stadio

Vie dello shopping natalizio, luoghi affollati, zone adibite a mercato: da sabato 27 novembre alle 2 del mattino di Capodanno

Il dispositivo di protezione individuale più usato diventa obbligo, nel centro di Bergamo e in parte anche in Città Alta, da sabato 27 novembre fino alle 2 del mattino di Capodanno comprese, dalle ore 10 alle 22. L’ordinanza firmata giovedì mattina dal sindaco Giorgio Gori rende il cuore del Comune di Bergamo, di fatto, un’enclave gialla in zona bianca. Scopo dichiarato, infatti, “restare in zona bianca e non vanificare gli sforzi fatti finora per contenere la pandemia, prevenire gli scenari che si stanno verificando in tanti Paesi europei: con questo esplicito obiettivo Bergamo introduce in queste ore l’obbligo di indossare mascherine all’aperto nei luoghi più affollati e frequentati della città, dalla Corsarola a Piazza Matteotti”, si legge sui profili istituzionali a commento della decisione. La zona dello stadio, salvo mercato del sabato, resta comunque esclusa dall’imposizione. I trasgressori saranno multati per una somma da 400 a 3000 euro.

BERGAMO: OBBLIGO DI MASCHERINA IN CENTRO. Il primo cittadino, in accordo con il Prefetto Enrico Ricci e sentite le Associazioni di categoria del commercio, s’inserisce nella scia di città come Milano, Padova, Firenze e Aosta per “evitare un ulteriore aumento dei contagi, soprattutto in previsione di particolari affollamenti (come i mercati di Natale, le vie dello shopping natalizio, ecc.) nelle prossime settimane”. Lo spauracchio resta la curva epidemiologica: “I contagi a Bergamo sono in lenta, ma costante crescita, seppur la situazione sia ancora sotto controllo e, anzi, una delle migliori in Italia: l’incidenza è passata nei giorni scorsi da 26 a 57 contagiati ogni 100 mila abitanti e son 43 le persone attualmente ricoverate all’ospedale Papa Giovanni”, si legge ancora.

BERGAMO: VIE E STRADE CON LA MASCHERINA. Ecco, infine, la lunga lista degli spazi urbani soggetti a obbligo di mascherina. Bergamo Bassa: piazzale degli Alpini, viale Papa Giovanni XXIII, viale Roma, Galleria Fanzago, Largo Porta Nuova, Sentierone, via XX Settembre, via Tiraboschi, piazza Pontida, largo Rezzara, via Borfuro, via Sant’Orsola, via Sant’Alessandro (nel tratto compreso tra Largo Rezzara e via Garibaldi), via Tasso, via Pignolo bassa, piazzetta Santo Spirito, piazza Matteotti (Municipio), Piazza Cavour (teatro Donizetti), piazza Vittorio Veneto, passaggio Zeduri, passaggio Bruni, piazzetta antistante la stazione bassa della Funicolare. Bergamo Alta: piazza Mercato delle Scarpe, via Gombito e via Colleoni (Corsarola), piazza Mascheroni, piazza Cittadella, largo Colle Aperto, piazza Vecchia.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News