Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Penna in trasferta – Di Natale (TuttoJuve.com): “I bianconeri si aggrappano a Dybala”

Dybala

Il giornalista vicino alla Vecchia Signora analizza la situazione in casa della formazione allenata da Allegri

Juventus-Atalanta è il big match della 14esima giornata di Serie A perché in palio ci sono punti preziosi per la corsa scudetto e anche per la lotta per un posto in Champions League. Insieme al giornalista di TuttoJuve.com, Mirko Di Natale, abbiamo analizzato la situazione in casa della Vecchia Signora.

Come sta la Juve dopo ko contro il Chelsea?
“La Juve sta bene fisicamente e anche chi è reduce da infortuni sta recuperano. Sta un po’ meno bene dal punto di vista psicologico, ma la squadra deve lasciarsi alle spalle alla svelta un ko pesante che in Europa mancava da 21 anni. Non c’è niente di meglio che affrontare l’Atalanta perché in casa Juventus sanno che dovranno giocare la gara col coltello tra i denti per non dire addio, forse definitivamente, alla lotta scudetto che è il sogno nascosto della società”.

C’è maggiore pressione sulla squadra considerando l’avvio diciamo non proprio ottimale?
“Nessuno si aspettava un avvio così nonostante si conoscessero le difficoltà. C’è tanta pressione sì perché la squadra è lontana dai vertici e se la distanza aumentasse si perderebbero ulteriori certezze. Ora la Juve deve rosicchiare punti con tutte quelle che la precedono in classifica”

Ci saranno stravolgimenti di formazione sabato?
“Grossi stravolgenti non me li aspetto ma l’assenza di Danilo potrebbe costringere Allegri a giocare con la difesa a tre, visto anche il recupero di Chiellini che potrebbe scende in campo accanto a De Light e Bonucci. Dybala e Morata ci saranno, il tiro d’attacco è da valutare in base al modulo che potrebbe essere il 3-4-2-1”.

Quale potrebbe essere la chiave del match?
“La Juventus si affida alle giocate del singolo anche se talvolta, contro le grandi squadre, ha un po’ cambiato pelle. Non credo che lascerà il pallino del gioco all’Atalanta e giocherà più offensiva, mettendo al centro della manovra Dybala che è l’unico che può creare un certo tipo di giocata. Se l’argentino girasse bene, la Juve giocherebbe meglio del solito. Anche la posizione di Chiesa sarà un fattore”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche