Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Emozioni e gol, Lazio-Udinese finisce 4-4

sarri lazio

Lazio ora addirittura a -9 dal quarto posto

Aveva parlato più o meno velatamente di obiettivo Champions nella sua conferenza di presentazione a Roma Maurizio Sarri. Il traguardo del quarto posto, ora in dote all’Atalanta, dista ora addirittura nove punti, con il pari di questa sera che certamente non migliora la situazione in tal senso. Il tempo per recuperare c’è sicuramente, ma l’impressione è quella di una squadra che vive troppo di alti e bassi e, soprattutto, non dispone di una rosa particolarmente lunga.

E’ finita 4-4 all’Olimpico questa sera tra Lazio e Udinese, nella gara che ha chiuso un quindicesimo turno che ha regalato diverse emozioni. Merito di due squadre che, pur interpretando la gara in maniera differente, hanno saputo svolgere bene i relativi compiti e restare in partita fino alla fine. Manifesto di tutto ciò il gol al 99′ di Arslan, bravo a battere a rete di prima e capitalizzare l’intelligente punizione battuta corta da Forestieri. Non è però l’ultimo accadimento importante della partita, visto che subito dopo si scatena una minirissa a seguito di alcuni gesti poco sportivi di Walace, poi espulso, verso la panchina biancoceleste.

In chiave classifica la Lazio va a quota 22 punti, sei in più dei bianconeri, che allungano sul terzultimo posto.

 

LAZIO-UDINESE 4-4

LAZIO (4-3-3) : Reina; Lazzari, Patric, Acerbi, Hysaj; Milinokovic Savic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Pedro, Immobile. A disposizione: Strakosha, Adamonis, Escalante, Leiva, Akpa Akpro, Vavro, Zaccagni, Radu, Moro, Marusic, Basic, Muriqi. All.: Sarri.

UDINESE (4-4-2): Silvestri; Perez, Becao, Samir, Udogie; Molina, Walace, Jajalo, Deulofeu; Success, Beto. A disposizione: Padelli, Carnelos, Zeegelaar, Arslan, Makengo, Nuytinck, Pussetto, Samardzic, Nestorovski, Forestieri, De Maio, Soppy. All. Gotti

ARBITRO: Piccinini

AMMONITI: 29′ Becao; 36′ Patric; 39′ Immobile; 52 Molina; 90’+ 7 Udogie

ESPULSI: 57′ Patric; 68′ Molina; 90’+ 7  Walace

MARCATORI: 16′ 31′ Beto; 34′ Immobile; 42′ Molina; 55′ Milinkovic Savic; 90’+ 7 Arslan

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
calciomercato

Sondaggio: come dovrebbe comportarsi l’Atalanta dopo la pubblicazione delle intercettazioni?

Ultimo commento: "Dalle intercettazioni emergono situazioni poco chiare, a parte parzialmente e in modo non inequivocabile le plusvalenze fittizie. L'aspetto rilevante..."

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Boga via e buona fortuna. Ma il buco è in mezzo al campo senza il miglior Freuler perdiamo partite a raffica . Serve comprare un centrocampista..."
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Ok ma importante che rinforzi il centrocampo perché mancano incontristi puri capaci di aggredire e recuperare palloni invece che lasciar giocare..."

Altro da News