Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Infortuni, calendario intasato, meno soldi: le trappole dell’Europa League

La tesi del quotidiano cittadino: l’Europa League è una competizione affascinante che però toglie energie e non fa guadagnare molti soldi

Da febbraio, nota L’Eco di Bergamo, l’Europa League comporterebbe una sovrapposizione lunga fino a 8 partite più la finale con un calendario domestico fatto di 15 giornate di campionato, 4 di Coppa Italia per chi riuscirà ad arrivare alla fine. Ma l’Atalanta, anche percorrendo intonsa il lungo viaggio verso il 18 maggio a Siviglia, rispetto alla Champions non avrebbe certo molto da guadagnarci.

EUROPA LEAGUE: TRAPPOLE E MENO SOLDI. Intanto, i 12,5 milioni sfumati per la mancata qualificazione agli ottavi della coppa dalle grandi orecchie. Adesso se ne otterrebbero 10,9 solo approdando alla finale: 500 mila euro ai playoff, ottavi 1,2, quarti 1,8, semifinali 2,8 e la finale 4,6. Chi vince il trofeo ne ricava altri 4. In Champions ne sono stati incassati 25,8 per un’eliminazione da terzo posto, più circa 8 dal market pool. Senza contare eventuali infortuni ed energie drenate dalla rincorsa alla zona Europa… dal campionato. S’imporrà una scelta?

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News