Resta in contatto

News

Auguri allo Zio Bergomi. E grazie per lo scudetto Berretti

La vittoria nel 2013 dell’ultimo titolo Berretti va ascritta a Beppe Bergomi, interista dentro e fuori ma anche atalantino per un biennio

A Zingonia è rimasto a insegnare calcio alla Berretti, ora chiamata più prosaicamente Under 18, per un solo biennio. Ma Beppe Bergomi, oggi – mercoledì 22 dicembre – 58 anni, detto lo Zio dal più scafato compagno Giampiero Marini, poi campione del mondo a Spagna ’82 con lui, perché a sedici anni da aggregato in prima squadra all’Inter aveva baffo e peluria da super-adulto, ha lasciato l’impronta dell’inaspettato titolo nazionale al passo d’addio. Battendo il suo stesso cuore nella doppia finale della rivincita, proprio al passo d’addio: 0-1 al Centro Sportivo Bortolotti il 25 maggio 2013, 4-1 a Interello il 1° giugno grazie alla doppietta di Ungaro, a Bangal e Barba con gol della bandiera di Bigotto.

LO ZIO BERGOMI E LO SCUDETTO BERRETTI. Era andata male, al contrario, la primavera prima, 12 e 20 maggio, ko per 3-0 e 4-3 (doppietta per il vantaggio di Marcarini e temporaneo 3-3 di Intrieri), presenza di Mattia Caldara nel ritorno casalingo. Uno scudetto aggiuntosi a quelli di Giuseppe Butti nel 2006 e 2010.

BERGOMI, AUGURI ALL’INTERISTA ATALANTINO. Nella Beneamata dai quattordici anni ai quasi trentasei, giocandoci vent’anni al piano di sopra, l’ex terzino destro e poi centrale di Settala detiene ancora un bel po’ di record. 757 partite con 28 reti, di cui 519 in Serie A (23 reti), 117 nelle coppe europee, 119 in Coppa Italia (5 reti), 1 nella Supercoppa italiana e 1 nel Torneo di Capodanno, da primatista societario di presenze in Coppa UEFA (96) e Coppa Italia. Nella bacheca personale, una Coppa Italia (’82), uno scudetto (’89), tre Coppe Uefa (’91, ’94 e ’98) e, in Nazionale, un bronzo negli Europei Under nel 1984. In panchina, a cavallo della sua attività da commentatore, gli Esordienti dell’Inter (2008), gli Allievi Regionali dell’Accademia (2009 e 2017), gli Allievi Nazionali e la Berretti del Monza (2009-2011) e la Berretti del Como (2014).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "CAUSA INSISTENZA CON BOGA E ZAPATA TITOLARI MA FUORI FORMA E INGUARDABILI . BOGA DA VENDERE NOCIVO PER IL NOSTRO GIOCO. RIGUARDATEVI LE PARTITE CON..."
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Che tu sia un dipendente pubblico del settore pubblico o privato, lavoratori autonomi, artigiani, commercianti, lavori in qualsiasi settore di..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Gosens aveva difeso il Papu. Aspettavano solo l'offerta giusta per cederlo"

Altro da News