Resta in contatto

News

L’Udinese cala il 13. Salvo tamponi…

Udinese

Le Zebrette, che dopo la sentenza del Tar libera-negativi non dovrebbero avere altri appigli per non giocare contro l’Atalanta, hanno almeno 13 arruolabili

L’Udinese azzecca il 13, o quantomeno riesce a calare un pari numero di calciatori negativi e arruolabili sul tavolo verde della Dacia Arena. Dopo la sentenza del Tar del Friuli Venezia Giulia che sblocca l’isolamento dei non contagiati del gruppo squadra sconfessando la decisione dell’Asl di Udine, il club bianconero sembra proprio non potersi esimere dall’impegno domenicale contro l’Atalanta. Kick off alle ore 16.30, anche segiorno e ora della gara sono oggetto di possibile revisione della Lega di Serie A riunita in queste ore in assemblea straordinaria.

L’UDINESE CALA IL 13. Difficile quantificare numericamente i disponibili agli ordini di Gabriele Cioffi, anche perché per farlo bisognerebbe aprire un grosso squarcio nel velo della privacy: nessun segnale, infatti, che verrà diramata pubblicamente la lista dei convocati. Essendo costretti a fare due conti, però, la truppa rischia comunque di essere risicata, forse appena oltre il limite minimo di 13 compreso il portiere previsto dal protocollo varato in fretta e furia della governance del massimo campionato. L’organico della prima squadra è composto da 23 giocatori, quello della Primavera di 29 di cui però 4 già stabilmente aggregati e altri 14 maggiorenni.

UDINESE, REBUS CONVOCATI. Da quel novero vanno ovviamente esclusi i 12 positivi al Covid-19, di cui non si conosceranno i nominativi se non per esclusione all’apparire delle distinte di gara. Gli Under 19 facenti parte del gruppo squadra, con tanto di numero assegnato e trasmesso in Lega, sono due portieri (ma la gran parte sarebbe contagiata), Carnelos e Piana, il centrocampista Fedrizzi e la punta Ianesi. Non ci sono più, invece, Teodorczyk e Forestieri, il cui contratto è stato risolto consensualmente, mentre Samir è andato al Watford. Per soprammercato, gli infortuni: Pereyra ne ha per quasi due mesi. Stryger Larsen, in compenso, fuori rosa per il rifiuto opposto al rinnovo, può tornare non utile ma utilissimo: del resto è un semititolare nella Danimarca a destra con l’atalantino Joakim Maehle dall’altra parte. Che i tamponi ce la mandino buona.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"El Tanque" nerazzurro

German Denis

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Il Vin Diesel di Bergamo

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Ogni anno si vendono giovani emergenti e si acquistano talenti non ancora sbocciati ...."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "è ancora sicuro di ciò che ha scritto, ora che siamo all'ultima partita di campionato?"
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

SONDAGGIO – Viste le condizioni di Zapata, cosa deve fare l’Atalanta?

Ultimo commento: "Ora una parola sola .... svecchiare per ripartire con Mr. Gasperini Forza Atalanta"

Altro da News