Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Mazzarri: “Abbiamo vinto meritamente contro una squadra forte”

Il tecnico del Cagliari che ha sbancato il Gewiss Stadium parla nel post-partita, tre punti importanti per i sardi

“Abbiamo vinto facendo una bella gara contro una squadra così forte, tutto ci pone una bella convinzione. I ragazzi magari si aspetteranno, dopo oggi, che con l’Empoli possa essere più semplice. Invece non è così, dovrò martellare i miei affinchè si possa far bene anche nella prossima partita”.

“Dalbert e Bellanova, in base alle caratteristiche che hanno i giocatori dell’Atalanta, erano gli unici due a poter dar fastidio nel verticalizzare e ripartire. Nei primi venti minuti abbiamo sofferto troppo, dovevamo prendere le misure. Ma abbiamo avuto le nostre occasioni anche nel primo tempo, con Dalbert per esempio. Sono contento, le case si costruiscono dalle fondamenta, quando hai difensori affidabili tutta la squadra ne beneficia”.

“Oggi Pavoletti doveva giocare, non vi dico al posto di chi. Ma ha avuto un problema. Contro le squadre forti possono giocare anche due attaccanti puri, insieme. Nel calcio moderno le due punte devono dare una mano, pressando alto forte, gli attaccanti devono pressare alto ed attaccare. Da quando si è cambiato modo di giocare stiamo andando meglio, i ragazzi mi stanno seguendo e stiamo facendo bene”.

“Per fare un calcio aggressivo tutti devono fare il loro, altrimenti cambia tutto e si vedono le partite che a volte abbiamo visto nel girone d’andata. Il recupero è una caratteristica delle mie squadre, andate a vedere quello che avevamo fatto a Torino, eravamo al primo posto per recupero palla nella metà campo degli avversari. Ci vogliono atleti giovani che incarnano l’organizzazione che pone l’allenatore, per trasferire in campo quello che proviamo in settimana”.

“Non abbiamo gerarchie prestabilite, ci sono solo le mie idee. Chi lavora bene durante la settimana poi gioca la domenica”.

Walter Mazzarri in conferenza stampa

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News