Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Un trofeo per il ciclo Gasperini: perché la Coppa è importante

Un titolo da mettere in bacheca per fare compagnia alla Coppa del 1963: è ormai l’obiettivo stagionale fisso dei nerazzurri dal 2016

Come ogni anno in questo punto (delicato) della stagione, torna il solito quesito: meglio ambire alla Coppa Italia, per la bacheca, o alla qualificazione in Champions, per il prestigio e la cassa? Se lo chiede anche L’Eco di Bergamo che però ricorda anche come, un trofeo, sarebbe la perfetta ciliegina sulla torta di questo ciclo indimenticabile.

Vincere l’Europa League è infatti ben più arduo, ci sono ancora 9 partite (4 turni a eliminazione diretta e la finale), mentre la Coppa è a quattro gare da giocare contro avversarie abituali: Fiorentina oggi, probabilmente Juve (o Sassuolo, gare di andata e ritorno), e la vincente di Inter-Milan nello scontro decisivo. Tra l’altro vincere questo trofeo poi ti permetterebbe di giocarne un altro: la Supercoppa Italiana contro chi vince lo scudetto. Un onore. Anche perché la sconfitta, pesante contro il Cagliari, può aver cambiato le priorità del momento.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News