Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Gritti, con la Samp varrà il “non c’è quattro senza cinque”?

Ventitreesima panchina al posto di Gasperini per il suo fidatissimo vice Gritti, che contro la Samp vanta già quattro vittorie tonde di cui una da cambio in corsa

Se non fosse stato squalificato, sarebbe stata la partita di Gian Piero Gasperini. O meglio, del suo riscatto in campionato dopo le geniali trovate in Europa League per sbattere l’Olympiacos fuori dalla corsa agli ottavi di finale. Invece, per la quinta volta da vice responsabile tecnico dell’Atalanta, contro la Sampdoria nel Monday Night della serie A a Bergamo toccherà ancora a Tullio Gritti. Che finora nello scontro diretto, di cui uno allenato in corso d’opera per l’ennesima cacciata del suo mentore, non ha sbagliato un colpo nemmeno per scherzo. Quattro su quattro.

GRITTI E LA SAMP: SI VINCE SEMPRE. L’ultimo precedente a sgolarsi dalla panchina coincide appunto con il successo a campi invertiti dello scorso 27 ottobre, un 3-1 in discussione solo per poco nell’avvio delle due frazioni (10′ Caputo, 17′ aut. Askildsen, 20′ Zapata, 95′ Ilicic). Il quinto bottino pieno da primo allenatore, a fronte dello stesso numero di pareggi e dell’unica sconfitta col Napoli, e come ricordato il quarto al cospetto dei blucerchiati. In casa dei quali c’erano già stati la doppietta Gosens-Malinovskyi il 28 febbraio dell’anno scorso e il 2-1 (Zapata-Quagliarella rigore-Gosens) il 10 marzo 2019 (da subentrato, con Gasp allontanato con spintone al dirigente altrui Ienca), preceduti dall’1-0 a Bergamo del 22 gennaio 2017 (rigore del Papu).

GRITTI, IL PORTAFORTUNA. Da mister fin dal kick off col suo principale costretto ai messaggi stile piccione viaggiatore in tribuna, il record del milanese di Basiano cresciuto nella Scarioni all’Ortica è di 5 vinte, 5 pareggiate e 1 persa, col Napoli, di misura, il 21 gennaio di un quinquennio fa. Da subentrato, con l’Udinese domenica 24 ottobre è stato il primo nullo a fronte di 8 successi e due ko, in casa della Lazio (2-1) il 15 gennaio del 2017 e settimana scorsa al “Franchi” col Var malandrino.

IL RECORD DI GRITTI ALL’ATALANTA
Stagione 2016-2017: Atalanta-Torino 2-1, 11 settembre 2016 (Gasp out a 4 dal 90′); Pescara-Atalanta 0-1, 26 ottobre 2016 (mister squalificato per proteste, espulso al 6′ della ripresa, sull’1-1, in Atalanta-Inter 2-1 del 23 ottobre); Atalanta-Sampdoria 1-0, 22 gennaio 2017, e Torino-Atalanta 1-1, 29 gennaio 2017 (squalifica per rosso da proteste in Lazio-Atalanta 2-1 del 15 gennaio). Stagione 2017-2018: Roma-Atalanta 1-2 (Gasp fuori all’intervallo per proteste per doppio giallo a de Roon), 6 gennaio 2018; Atalanta-Napoli 0-1 (Mertens), 21 gennaio 2018; Atalanta-Milan 1-1, 13 maggio 2018 (insulti al Var in casa della Lazio la settimana prima).

Stagione 2018-2019: Milan-Atalanta 2-2, 23 settembre 2018 (bestemmia in casa della Spal); Sampdoria-Atalanta 1-2, 10 marzo 2019 (Gasperini espulso al 65′ per proteste sul contatto da rigore Djimsiti-Ramirez); Atalanta-Chievo 1-1, 17 marzo 2019 (Gasperini squalificato e multato di 15 mila euro per proteste e spinta al segretario della Samp, Ienca, la settimana prima); Napoli-Atalanta 1-2, 22 aprile 2019 (Gasperini allontanato per proteste al 70′).

Stagione 2019-2020: Atalanta-Sassuolo 4-1, 21 giugno 2020 (Gasperini allontanato per contestazioni al Var al 72′); Atalanta-Lazio 3-2, 25 giugno 2020 (Gasperini squalificato, vedi sopra); Atalanta-Bologna 1-0, 21 luglio 2020 (Gasperini espulso al 36′ pt); Milan-Atalanta 1-1, 24 luglio 2020 (Gasperini squalificato).

Stagione 2020-2021: Atalanta-Napoli 4-2, 21 febbraio 2021 (Gasperini espulso al 26′ pt); Sampdoria-Atalanta 0-2, 28 febbraio 2021. Stagione 2021-2022: Atalanta-Udinese 1-1, 24 ottobre 2021 (Gasperini espulso per proteste nel finale da Marinelli “il ragazzino”); Sampdoria-Atalanta 1-3, 27 ottobre 2021; Fiorentina-Atalanta 1-0 (Gasperini espulso per protesta sul gol annullato a Malinovskyi per fuorigioco, 20 febbraio 2022.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti